Da raggiungere tra il 2024 e il 2030

Intimissimi fissa i target della sostenibilità

Intimissimi si pone nuovi traguardi nell’ottica di un business più sostenibile. Infatti, nelle catene produttive e nei negozi entro il 2024 verranno utilizzate solo luci a led: un percorso iniziato nel 2019 con gli impianti produttivi che ha portato a un risparmio di 6,7 milioni di kwh ed evitato l’emissione 2.344 tonnellate di CO2.

Entro il 2025 metà dell’energia utilizzata in tutte le attività produttive e commerciali deriverà da risorse rinnovabili, per poi salire al 100% nel 2030. Così si completa l’iter avviato nel 2019 che ha evitato l’emissione di 27mila tonnellate di CO2.

A proposito degli imballaggi, entro il 2025 il 50% sarà in plastica riciclata, per arrivare alla totalità nel 2030. Dal 2019 a oggi questa iniziativa ha permesso un risparmio di 32 tonnellate di plastica.

Il marchio dell’underwear del Gruppo Calzedonia sta inoltre utilizzando carta riciclata per il packaging dei propri prodotti che deriva da foreste gestite in maniera corretta e responsabile secondo gli standard FSC.

Dalla primavera 2020 ha anche introdotto una collezione di prodotti ottenuti da filati rigenerati e provenienti da materie prime rinnovabili.

Dal 18 settembre, invece, il marchio rinnova la collaborazione con Treedom, piattaforma web che permette di piantare un albero a distanza e seguire online il progetto a cui darà vita. Partita in marzo, in occasione del lancio della collezione sostenibile, la partnership ha permesso di piantare più di 40mila alberi, che porteranno ad assorbire più di 5mila tonnellate di CO2.

e.f.
stats