DAL 16 al 18 GENNAIO 2021

White lancia WSM digital e schiera 40 collezioni

Dal 16 al 18 gennaio 2021, in occasione della Milano Fashion Week Men’s Collection torna WSM Fashion Reboot, format di White sull’innovazione sostenibile: un progetto realizzato grazie al supporto di Maeci e Ice-Agenzia e grazie alla partnership con Confartigianato Imprese.

L’edizione online di WSM punta su due macro-temi: sostenibilità e artigianalità evoluta. Grazie a un’attività di scouting mirato sulla piattaforma di Wsm-White saranno presentate circa 40 realtà fashion con dna artigiano e sostenibile, che rappresentano la nuova frontiera dell’artigianalità moderna.

«In questo particolare momento storico il ruolo di noi organizzatori è di supportare con tutti i mezzi le pmi, anche attraverso la promozione digitale – dichiara Massimiliano Bizzi, founder di White -. Oltre a WSM, stiamo lavorando alla prossima edizione di White in presenza dal 25 al 28 febbraio 2020, che prevede un innovativo format digital e fisico che stiamo implementando in questi mesi. White ha dimostrato a settembre come il proprio format phygital sia stato in grado di riscuotere il successo da parte degli operatori e dei propri clienti. Stiamo inoltre studiando azioni concrete, da gennaio a marzo 2021, per supportare le aziende durante questa campagna vendite, che sarà il preludio della ripresa in vista della edizione di settembre 2021 in cui è atteso il grande rilancio del sistema moda e della intera economia».

A dare vita all’edizione digitale di WSM saranno aziende capaci di rappresentare un nuovo concetto di artigianalità contemporanea, elemento essenziale di forte interesse per i buyer e per la stampa. Grazie alla piattaforma di Wsm-White e a una serie di contenuti editoriali realizzati ad hoc (foto e video emozionali) queste aziende presenteranno le loro collezioni a un’audience internazionale.

Protagonisti saranno marchi di ricerca italiani di moda uomo o gender fluid, in cui la sostenibilità si coniuga con un’estetica ricercata, spaziando dall’abbigliamento al mondo degli accessori. Parte importante del progetto sarà proprio il match making con i buyer, che saranno accompagnati sulla piattaforma online per visionare le collezioni delle aziende selezionate e potranno fissare in tempo reale i loro appuntamenti. Inoltre, per agevolare al massimo il coinvolgimento dei compratori, la piattaforma di Wsm-White sarà collegata a quella di ICE “365 smart”, per dare ulteriore possibilità di comunicazione a tutte le pmi coinvolte.

Il progetto è curato da Matteo Ward, co-founder del brand Wråd (nella foto) e già direttore artistico di GIVE A FOKus: «È dall’incontro tra tecnica, visione e nuove tecnologie che sono, nella storia, emerse soluzioni innovative che hanno rivoluzionato sistemi e scuole di pensiero - afferma il direttore artistico di Wsm -. Oggi viviamo in un momento storico in cui siamo chiamati a incentivare quest’incontro, per mettere in discussione lo status quo non più sostenibile del fashion system».

Prevista anche una serie di webinar sui temi della sostenibilità e dell’artigianalità evoluta, per dare modo alle imprese coinvolte di raccontarsi e offrire ai buyer in collegamento concreti spunti per l’acquisto, grazie anche alla presenza di esperti e opinion leader del settore.

Dichiara il Presidente di Confartigianato, Marco Granelli: «L’iniziativa che Confartigianato ha realizzato con White, grazie al supporto di Maeci e Ice-Agenzia, consente di esaltare il valore artigiano delle imprese della moda italiana: 79mila aziende che danno lavoro a oltre 700mila addetti. Un patrimonio di creatività, talento, eccellenza manifatturiera che unisce competenze tradizionali e spinta innovativa e rende le produzioni made in Italy uniche e inimitabili nel mondo. Un esempio di sostenibilità economica, sociale e ambientale che Confartigianato è orgogliosa di rappresentare».

Conclude Federico Poletti, direttore Marketing e Comunicazione di White: «Da tempo White lavora su progetti di innovazione sostenibile con il format WSM che per gennaio non poteva che essere digitale, visto l’evolversi della situazione a livello globale. Grazie ai diversi partner coinvolti vogliamo creare uno storytelling emozionale che permetterà di scoprire un panorama davvero interessante di aziende dal DNA sostenibile e artigiano. Un calendario di attività punta a coinvolgere i buyer su questi temi, che sono sempre più importanti per le nuove generazioni di consumatori».

a.t.
stats