Dal 28 al 30 giugno

Pitti Filati apre la tornata dei saloni fiorentini e sceglie la Stazione Leopolda

Apre la tornata di manifestazioni fisiche di Pitti Immagine, dal 28 al 30 giugno, la rassegna dedicata ai filati, che per questa edizione speciale ha voluto una location inedita, la Stazione Leopolda.

La manifestazione anticipa dunque le date di Pitti Uomo e Pitti Bimbo, in calendario del 30 giugno al 2 luglio, per rispecchiare le esigenze del settore, che precede di sei mesi il prodotto finito.

In sintonia con il concept delle altre due manifestazioni, il format della rassegna sarà caratterizzato dall'headline 100% Filati, che si traduce in un segno grafico ad hoc, firmato dal designer Francesco Dondina.

Saranno in tutto 77 le aziende espositrici, a cui si aggiungono le nove che hanno scelto di essere solo sulla piattaforma Connect, operativa dallo scorso 7 giugno.

«Una una manifestazione al completo - l'ha definita Agostino Poletto, direttore generale di Pitti Immagine - con la presenza delle filature più importanti, integrate dalla diverse anime che la compongono, come lo Spazio Ricerca e Vintage Selection. La grande novità è che per la prima volta la rassegna sarà organizzata e gestita completamente da noi, anche dal punto di vista degli allestimenti».

Lo Spazio Ricerca sarà come sempre curato da Angelo Figus e Nicola Miller, i quali si esprimeranno sul tema Transformer, che rimanda all'esigenza di evolvere in positivo, in un momento caratterizzato da incertezza e cambiamenti.

Torna l'appuntamento con Vintage Selection, presente nella parte di Alcatraz dello spazio, con un totale di 15 espositori, ma con una novità saliente, poiché questa volta sarà riservato solo ai compratori di Pitti Filati, per motivi di sicurezza. 

Con Pitti Filati si inaugura inoltre il nuovo progetto di Pitti Immagine, Pitti Studios, ossia un servizio di produzione di contenuti che mira a valorizzare le proposte degli espositori.

Partendo da 30 centimetri di filo, Pitti Immagine, in collaborazione con Shima Seiki e con lo studio creativo Kerned, realizzerà una versione animata e in 3D del capo finito, indossato da un avatar. Un modo per esprimere al meglio le valenze delle collezioni, che avrà focus dedicati su Pitti Connect e anche dal vivo, grazie a un'installazione speciale in Leopolda.

Focus infine anche sulle collezioni dei cinque finalisti di Feel the Contest: una giuria di esperti selezionerà il vincitore, che avrà la chance di realizzare una propria capsule 100% made in Italy per la Spring-Summer 2022.

c.me.
stats