DALL’11 AL 16 FEBBRAIO

A New York il calcio d’inizio del fashion month: oltre 50 le sfilate

Sono oltre 50 le sfilate che animeranno la fashion week newyorchese, dall’11 al 16 febbraio, per lo più in presenza ma con una capienza ridotta a causa delle restrizioni anti-contagio.

Per assistere alle presentazioni in digitale e non perdere le collezioni dei designer saranno attivi la piattaforma streaming Cfda Runway 360, oltre ai website e ai canali social dei marchi protagonisti.

Un’edizione, quella che aprirà il fashion month, su cui pesa la defezione di numerosi big, da Tom Ford che – causa problemi legati alla produzione nel suo atelier di Los Angeles e nelle fabbriche italiane – ha cancellato il suo show, a nomi storici della manifestazione come Marc Jacobs, Tommy Hilfiger e Ralph Lauren.

In compenso, alla rassegna parteciperanno Michael Kors, Hervé LegerProenza Schouler, Prabal Gurung, Jason Wu, Christian Siriano, Brandon Maxwell e Eckhaus Latta, Ulla Johnson e Altuzarra, Carolina HerreraCoachTory Burch (nella foto).

Tra gli highlight fuori calendario, la performance in passerella di Shayne Oliver, artefice di Hood by Air, con un evento stasera alle 21.

Nutrita la schiera di nuovi stilisti alla ribalta, come Elena VelezMaisieKhaite e Puppets&Puppets. Ricompaiono in pedana anche le case di moda preferite dalla Casa Bianca, Sergio Hudson e Markarian.

Nell’elenco delle presentazioni su appuntamento figurano griffe come Helmut LangVeronica Beard3.1 Phillip Lim e Jonathan Simkhai.

Andranno invece in scena in formato digital Tanya TaylorAdam LippesDennis BassoImitation of ChristVivienne HuBadgley MischkaLoringDanarysNihl e Sandy Liang.





a.t.
stats