anticipata probabilmente al 10 febbraio

Pitti Filati prende le distanze dalla rassegna unica e corre en solitaire

Non si terrà in tandem con Pitti Uomo Pitti Bimbo, dal 21 al 23 febbraio, come annunciato in precedenza, il Pitti Filati. La data di svolgimento, giudicata dai filatori troppo in avanti, sarà anticipata presumibilmente al 10 dello stesso mese.

L’argomento è stato affrontato ieri, 16 dicembre, nel corso della riunione del consiglio di amministrazione di Pitti Immagine, che al momento non ha ufficializzato la decisione, trapelata comunque sui quotidiani locali.

Pitti Filati prende le distanze dalla fiera unica, che comprenderà dunque oltre a Pitti Uomo solo il Pitti Bimbo, e programmata in tempo utile per poter agganciare gli appuntamenti della fashion week milanese, in calendario a seguire.

I filatori hanno da subito espresso le loro riserve sulla decisione di accorpare le tre fiere e non solo per quanto riguarda le date, che come si diceva sono troppo avanti per i meccanismi del comparto, ma anche per quanto riguarda i buyer, che sono diversi da quelli dell’abbigliamento.  

Si attendono dunque aggiornamenti ufficiali dall’ente fieristico fiorentino, anche in merito alle location. Al momento dell’annuncio della fiera unica si era parlato infatti della Fortezza da Basso e della Stazione Leopolda. 

Probabilmente dipenderà anche dal numero di adesioni. Al momento, secondo quanto si legge su Toscana24, sarebbero in tutto 170-190 le aziende disponibili a partecipare ai saloni.

Da monitorare anche, ovviamente, l'andamento dei contagi a ridosso delle kermesse e le relative decisioni del Governo italiano sul tema "svolgimento fiere".

c.me.
stats