debutti

Tag Heuer scende nell'arena degli smartwatch con Tag Heuer Connected

Tag Heuer lancia il guanto di sfida all'Apple Watch e allo smartwatch di Hermès con Tag Heuer Connected, il primo orologio connesso sviluppato dall'azienda orologeria svizzera in collaborazione con Intel Inside, funzionante con il sistema operativo Android Wear.

 

Il segnatempo è stato presentato ieri (9 novembre) da Jean-Claude Biver, ceo di Tag Heuer e presidente della divisione orologi del gruppo Lvmh, accompagnato da Brian Krzanich, ceo di Intel Corporation, e David Singleton, vp engineering Android di Google, nel corso di una conferenza stampa che si è tenuta presso la Lvmh Tower a New York, a cui ha partecipato anche il presidente e ceo del gruppo Lvmh Bernard Arnault.

 

Con i suoi 46 mm di diametro, il design del Tag Heuer Connected è quello di un vero e proprio Carrera, con cassa, fondello e anse in titanio, con in aggiunta proprietà high-tech: quadrante e lancette restano, mentre le informazioni più pertinenti delle applicazioni partner vengono visualizzate all'interno dei tre contatori sul quadrante cronografo alle ore 12, 6 e 9, completamente integrate all'ambiente estetico dell'orologio.


 

Tag Heuer Connected sarà proposto al pubblico al prezzo di 1.350 euro (nella foto, Brian Krzanich, Jean-Claude Biver, David Singleton e Bernard Arnault alla conferenza stampa di New York).

 

stats