Riapertura fissata in autunno

Trussardi: lo store di piazza Scala sarà un polo lifestyle. Per ristorante e caffè arriva lo chef Perbellini

Un polo del lifestyle in cui moda, cibo e cultura interagiranno, per assecondare una richiesta di experience che va oltre il semplice shopping. Queste le linee guida della ristrutturazione di Palazzo Trussardi alla Scala a Milano, che continua la tradizione della ristorazione stellata, affidandosi allo chef Giancarlo Perbellini.

Secondo quanto ha rivelato a wwd.com Sebastian Suhl, ceo della casa di moda, l’idea è fare leva sulla posizione privilegiata, adiacente al Teatro alla Scala, per attrarre una clientela locale e internazionale.

L’obiettivo è creare un percorso senza soluzione di continuità, che parte dalla boutique per fluire nella caffetteria e nel ristorante.  

Chiusa dal 2021, la location è stata interamente ridisegnata. Al piano terra ci sarà il Caffè Trussardi, progettato per offrire un’esperienza culinaria moderna che parte dalla colazione e arriva ai cocktail dopo cena, compresa la prima offerta di pasticceria firmata Perbellini.

Il ristorante sarà situato al primo piano e sarà concepito come una rivisitazione contemporanea dell’osteria italiana.

Perbellini ha ottenuto due stelle Michelin e ha ricevuto numerosi premi nazionali e internazionali. Oggi è alla guida di un gruppo di ristoranti in tutta Italia, che vanno da location di lusso a soluzioni culinarie più informali, con l’ammiraglia Casa Perbellini di stanza a Verona. Il suo approccio parte dalla stagionalità dei prodotti e dalla cultura del territorio.

La maison, dal 2019 nell'orbita del fondo QuattroR, è da poco in pista con un piano di rilancio, che ha visto il varo di un inedito logo e la discesa in campo dei due nuovi direttori creativi, Benjamin A. Huseby e Serhat Işık, che hanno esordito con la sfilata dello scorso febbraio.

A cura della redazione
stats