si concludono anni di battaglie legali

Gucci e Forever 21: accordo trovato sulle strisce colorate

La battaglia tra Gucci e la catena americana Forever 21 su chi ha i diritti sulle strisce blu-rosso-blu e verde-rosso-verde è finalmente giunta al termine: dopo anni di battaglie nelle aule di tribunale americane sul web, che Gucci ritiene essere simbolo esclusivo dei suoi prodotti, le due società hanno raggiunto un accordo (di cui non si conoscono i contenuti), che porterà alla conclusione delle controversie in corso.

Secondo quanto riportato dal sito americano thefashionlaw.com, che segue da vicino tutte le querelle legali delle aziende della moda nel mondo, il tribunale distrettuale della California, chiamato ad esprimersi sul caso all'inizio del mese, ha fatto richiesta di annullare tutte le scadenze e le udienze preliminari e processuali fissate, citando un accordo raggiunto tra le due società di moda.

Gucci e Forever 21 dovranno però presentarsi dinanzi al tribunale il prossimo gennaio per un'audizione in relazione all'intesa, in vista della data di inizio del processo, ancora in programma il 12 febbraio.

L'accordo arriva più di un anno dopo che Forever 21 ha fatto causa, chiedendo a un tribunale federale della California di stabilire che l'uso delle strisce blu-rosso-blu e verde-rosso-verde su abbigliamento e accessori non potesse essere esclusiva di Gucci (che salvaguarda il suo web con trademark protection fin dagli anni Ottanta), perché utilizzato da molte altre aziende.
an.bi.
stats