e-payment

WeChat Pay arriva in Italia: i turisti cinesi potranno pagare via app

Grazie all'accordo tra l'italiana Retex, partner ufficiale di Tencent, e Docomo Digital, d'ora in avanti i cinesi nel nostro Paese potranno fare shopping online e in negozio pagando direttamente tramite WeChat Pay, il sistema di mobile payment della più popolare app cinese.

 

Il servizio è rivolto a tutti i retailer, partendo dal mondo moda, lusso e design, da cui proviene circa il 60% di acquisti cinesi, ma sempre più anche a quello della ricettività turistica e dell’entertainment (ristoranti, hotel, musei e parchi a tema).

 

WeChat in Cina non è solo un social media, ma una piattaforma di servizi con 980 milioni di utenti attivi al mese e una penetrazione nelle maggiori città che supera il 93%: una app utilizzata per chattare, navigare, ma anche acquistare prodotti e servizi pagando online.

 

Una modalità di acquisto che è ormai diventata quasi una prassi: nel 2017 i consumatori cinesi hanno effettuato sulla app oltre un milione di transazioni al minuto.

 

Come spiega una nota congiunta di Retex e Docomo Digital, ai merchant sarà sufficiente dotarsi di un Pos dedicato, oppure aggiungere WeChat Pay ai circuiti accettati in cassa, per utilizzare questo metodo di pagamento in modo semplice e veloce, anche da noi.

 

Per i consumatori è ancora più facile: basta possedere un telefono e un account WeChat collegato a un conto per poter pagare via QR code nei negozi abilitati. Dal codice si accede al proprio wallet nell'app e si paga direttamente in valuta cinese. Sono sufficienti un click e un codice di verifica e la transazione viene effettuata, mentre il merchant riceve le transazioni direttamente in euro.

 

Un debutto, quello di WeChat Pay nel nostro Paese, che punta sui forti flussi di turisti cinesi: nel 2016 in Italia si sono registrati 3,79 milioni di arrivi dall'ex Celeste Impero (fonte Istat-Confturismo), con un incremento di oltre il 5% sull’anno precedente.

 

Viaggiatori destinati a crescere nella Penisola anche nel 2018, decretato come “Anno del Turismo Europa-Cina”. Si stima infatti che arriveranno in Europa fino a 20,8 milioni di cinesi all’anno nel prossimo quinquennio (fonte China Tourism Academy).

 

I consumatori della Repubblica Popolare candidati a usare il pagamento digitale via WeChat sono prevalentemente Millennials, digitali, con un alto reddito e sofisticati nelle proprie scelte d’acquisto. Si tratta di clienti che passano oltre tre ore e mezza al giorno online, fanno acquisti moda e lusso quando sono in viaggio e amano pagare via mobile.

 

In Cina l’e-commerce vale più del 20% del totale acquisti retail e il volume di e-payment ha superato nel 2016 i 5,5 miliardi di dollari.

 

stats