EMERGENZA CORONAVIRUS

Milano Unica tira dritto: confermate (per il momento) le date di luglio

Per il momento nessun cambiamento: la 31esima edizione di Milano Unica, in programma dal 7 al 9 luglio a Fieramilano Rho, si farà.

Ovviamente la decisione è suscettibile di cambiamenti, come spiegano i vertici agli espositori del salone tessile: «L’attuale situazione deve indurci a comportamenti ispirati a una corretta prudenza e al tempo stesso lungimiranti per prepararci al suo superamento, che tutti ci auguriamo rapido», sottolinea Alessandro Barberis Canonico, chiamato a debuttare alla presidenza dopo il mandato di Ercole Botto Poala in una grave emergenza come quella del Covid-19.

«Milano Unica – aggiunge il neopresidente - ha deciso di operare una scelta di fiducia nella ripresa del sistema, mantenendo ferme le date», anche se gli organizzatori del salone hanno allo studio eventuali opzioni di riserva.

Barberis Canonico è dunque sulla stessa lunghezza d’onda con i vertici di Pitti Immagine,  che nei giorni scorsi hanno confermato l’intenzione di non bloccare Pitti Uomo, in agenda dal 16 al 19 giugno.

Se non ci saranno contrordini, la rassegna fiorentina del menswear sarà in parziale sovrapposizione al Salone del Mobile, spostato dal 16 al 21 giugno. 

a.t.
stats