Entrambi i saloni saranno in Fortezza con una durata ridotta

Covid-19: Pitti Uomo rimandato a settembre. Slitta anche Pitti Bimbo

Aziende tessili in lockdown, settimane delle moda maschili rimandate: in questo scenario Pitti Immagine ha deciso di posticipare a settembre le fiere previste a giugno (uomo e bambino), mentre per il momento Pitti Filati resta confermato nella sua collocazione originale dall'1 al 3 luglio.

La 98esima edizione di Pitti Uomo (nella foto) è dunque confermata, ma non si svolgerà dal 16 al 19 giugno come previsto, bensì sarà rimandata al 2-4 settembre (su tre giorni anziché i canonici quattro), sempre in Fortezza da Basso.

Slitta inoltre Pitti Bimbo, riprogrammato il 9-10 settembre (su due giorni) e anche in questo caso la location resta invariata. «In queste settimane siamo stati ovviamente in continuo e stretto contatto con le aziende manifatturiere italiane ed estere – dice Claudio Marenzi, presidente di Pitti Immagine nel comunicato che annuncia il nuovo calendario delle manifestazioni - e con altri attori che operano nei tre comparti del tessile-abbigliamento, incluse le organizzazioni come Confindustria Moda e Camera della Moda Italiana. E’ emersa forte la richiesta di mantenere a tutti i costi appuntamenti leader come i saloni di Pitti, che saranno i primi fondamentali strumenti da attivare, per rimettere gradualmente in moto l’intera macchina commerciale del settore moda».

Il mese di settembre vedrà impegnato il team di Pitti Immagine anche in altri appuntamenti: Fragranze è confermato nelle date originarie, 11-13 del mese, alla Stazione Leopolda di Firenze, e così non cambia la collocazione di Super n.16, 24-27 settembre al Padiglione Visconti di Milano.

Per la moda italiana il calendario di settembre potrebbe rappresentare un segnale di rinascita e ripresa di tutto il sistema, vista la riprogrammazione, oltre che di tutte le fiere targate Pitti, delle sfilate uomo e donna in contemporanea, di White in formato doppio (incluso Wsm, inizialmente previsto per giugno) e di Milano Unica.

In questo scenario di rivoluzione del calendari fieristici resta momentaneamente confermata l’edizione numero 87 di Pitti Filati nell’esatta collocazione ai primi di luglio, anche se il regolare svolgimento della rassegna verrà discusso in occasione del prossimo Comitato Tecnico del salone, in programma l’8 aprile.



an.bi.
stats