facts & figures

Regno Unito: nel 2021 vendite donna stimate a 29 miliardi di sterline

L'anno scorso le vendite di moda femminile in Gran Bretagna hanno superato i 27 miliardi di sterline, ma nel 2021 dovrebbero arrivare a sfiorare i 29 miliardi: è uno dei dati che emergono dalle statistiche pubblicate dal British Fashion Council in occasione della London Fashion Week.

 

Si tratta di cifre disomogenee, in quanto si riferiscono ad annate e fonti diverse. Per esempio Fashion United, che informa come l'industria della moda britannica incida sul mercato del Paese intorno al 6%, per un valore di 66 miliardi di sterline.

 

Invece i numeri relativi alla percentuale sul Pil, ripresi da Oxford Economics, non sono recenti: si parla di un contributo diretto delle aziende del settore al prodotto interno lordo pari a 28 miliardi di sterline nel 2014, contro i 26 miliardi del 2013.

 

Ancora Oxford Economics e ancora un raffronto tra il 2013 e il 2014 sull'occupazione nel comparto, passata da 797mila a 880mila posti di lavoro nel fashion in un anno.

 

Il Bfc pubblica alcune statistiche più recenti sul womenswear: nel 2016 le vendite di questo settore sono salite dell'1,3%, raggiungendo 27,25 miliardi di sterline, con la prospettiva di toccare i 28,77 miliardi nel 2021 (fonte Mintel).

 

Più in generale, Mintel rivela che nel 2015 la cifra spesa per gli acquisti online oltremanica è stata di 12,4 miliardi di sterline, +16% sui precedenti 10,7 miliardi.

 

Il valore del mercato di moda e calzature legato al web, intorno ai 9 miliardi di sterline nel 2015, è destinato secondo Euromonitor a portarsi a 11 miliardi (nella foto, un modello di JW Anderson presentato alla London Fashion Week di sei mesi fa).

 

stats