FENOMENO IN ASCESA

Adyen lancia Revenue Protect, un vero scudo anti-frodi

La piattaforma tecnologica finanziaria Adyen ha messo a punto Revenue Protect, una tecnologia innovativa che sfrutta miliardi di dati generati dall’apprendimento automatico, per gestire le frodi e ottimizzare le conversioni.

Grazie al controllo del traffico, Revenue Protect autorizza una piccola percentuale di transazioni, indipendentemente dal punteggio di rischio, così da migliorare continuamente i modelli di machine learning e gli attuali profili di rischio degli esercenti.

Infatti, come spiega una nota, Adyen è in grado di tenere sotto controllo le tendenze emergenti in materia di frodi e individuarne tempestivamente di nuove. Di fatto, la soluzione si occupa al posto degli esercenti di impostare e adattare i profili di rischio, utilizzando un profilo basato sull’apprendimento automatico.

In base a uno studio di Juniper Research nel 2021 gli operatori del commercio elettronico sono stati frodati per 20 miliardi di dollari (+18% sul 2020), senza contare i danni a livello di reputazione.

Accanto ai virus e ai trojan, prendono piede minacce inedite tra cui le frodi da triangolazione, dove l’acquirente paga la merce tramite una falsa vetrina online e il truffatore registra i dettagli, spedisce la merce e invia uno storno di addebito al venditore legittimo. In crescita anche il ricorso alle carte regalo: in questo caso chi truffa utilizza i dettagli di pagamento rubati per comprare un prodotto online e quindi restituisce la merce per un rimborso sulla carta regalo.

«Più si è preparati e più velocemente si può reagire, meno rischi si corrono - fa notare Philippe De Passorio, country manager di Adyen Italia -. Questo è l’approccio che adottiamo come azienda nell’innovare continuamente i nostri strumenti per limitare le frodi».

Adyen riporta alcune casistiche, come quella dell’azienda marchigiana Drop, pioniera nell’e-commerce, che grazie a Revenue Protect - come afferma il ceo Alfredo Celiberti - ha abbattuto l’incidenza delle frodi dell’80%, «portandone il livello percentuale nelle transazioni da critico a ottimo».

«Il nostro customer journey - afferma Fabrizio Viacava, chief digital officer di Etro - punta a garantire la massima attenzione ai nostri clienti, chiunque essi siano, ovunque si trovino e in qualsiasi momento».

«Affidandoci ad Adyen come unico payment service provider - prosegue Viacava - possiamo contare su una serie di vantaggi, come semplicità e praticità di avere un solo contratto, velocità di trasformazione e scalabilità del business con una sola integrazione tecnologica. Non ultimo, ci garantisce una maggiore sicurezza».

 

 

A cura della redazione
stats