festeggiamenti fino a fine ottobre

La Samaritaine: per celebrare i 150 (+1) anni fa le cose in grande

Per La Samaritaine il 150esimo compleanno (+1, visto che la fondazione risale al 1870, come piccola boutique sul Pont Neuf aperta da Marie-Louise Jay ed Ernest Cognacq) non è una semplice ricorrenza, ma il simbolo della ripartenza. 

A due mesi dal reopening da parte della casa madre Lvmh, dopo 15 anni di chiusura e sei di ristrutturazione, e mentre la pandemia allenta la morsa grazie alla campagna vaccinale, non è il momento di lesinare sui festeggiamenti.

Oggi, 2 settembre, si aprono le danze con un cocktail offerto al quinto piano, mentre non passa inosservata una torta di sette piani realizzata da Elisa Muse: grazie a una tecnica speciale, i personaggi raffigurati sul gigantesco dolce - che ripercorre la storia de La Samaritaine - si animano man mano che questo ruota su se stesso. Ogni sabato verranno estratti a sorte biglietti per assaggiare una fetta del birthday cake.

Nel weekend del 4-5 settembre si susseguiranno le esibizioni di ballerini, attori, cantanti, contorsionisti e mangiafuoco, in parte negli spazi interni e in parte all'esterno, con una parata sul Pont-Neuf e su rue de Rivoli. Altre performance dal vivo scandiranno i weekend successivi lungo i mesi di settembre e ottobre. Tour guidati, in compagnia di esperti di storia dell'arte, consentiranno di scoprire i segreti e le bellezze dell'edificio, sia dal vivo che su YouTube.

Anche i marchi daranno il loro contributo, a partire da Prada, con un pop up e vetrine che introducono a un'installazione tutta da vedere, studiata per valorizzare al massimo i prodotti e l'essenza di questa griffe.

La Boutique de Loulou si vestirà a sua volta a festa, proponendo una serie di limited edition tra gioielleria e artigianato.

Un momento quasi liberatorio, dopo il ritorno alla vita sancito del reopening a giugno. La storia recente de La Samaritaine è stata infatti in salita: Lvmh, proprietario dal 2001, ha dovuto affrontare diversi intoppi burocratici per portare a termine una ristrutturazione da quasi 800 milioni di euro, che ha riportato alla luce il complesso di 70mila metri quadri tra rue de Rivoli e la Senna.

Di questi 20mila sono dedicati al commercio, con circa 600 brand, e gli altri 50mila ad altre attività: un hotel di lusso, centri benessere, ristoranti, ma anche residenze, uffici e un asilo nido.






a.b.
stats