L'ipo finanzierà i progetti di crescita

Fiere di Rimini e Vicenza (Ieg) prossime alla quotazione

Con il via libera di Borsa Italiana, il gruppo Ieg che gestisce Fiera di Rimini e Vicenza è sempre più vicino alla quotazione sul mercato Star.

Il provvedimento di ammissione sul Mercato Telematico Azionario è arrivato ieri (27 novembre) e la sua efficacia è subordinata al deposito presso la Consob del Prospetto Informativo.

L’offerta di vendita e sottoscrizione è riservata a investitori qualificati in Italia e istituzionali esteri. Le azioni oggetto dell’operazione - quasi 9,2 milioni di titoli, compresa la greenshoe - deriveranno da un aumento di capitale e dalla vendita di quote di Rimini Congressi (il maggiore socio, con una quota del 65% circa) e Salini Impregilo. In caso di collocamento integrale il mercato deterrà il 35,01% del capitale della società.

Ieg-Italian Exhibition Group è un gruppo che nel 2017 ha organizzato 50 show nelle categorie Food & Beverage, Jewellery & Fashion (nella foto, la scorsa edizione di Vicenza Oro), Tourism, Hospitality & Lifestyle,Wellness & Leisure e Green & Technology, nonché 206 congressi. Il suo fatturato annuale è di 131 milioni di euro e utili pari mentre gli utili ammontano a 9,2 milioni. I ricavi del primo semestre 2018 sono saliti a 77,3 milioni, dai 71,3 milioni dello stesso periodo del 2017 (+8,5%).

I proventi dell’Ipo verranno utilizzati per supportare gli obiettivi di crescita di Ieg e, più in generale, per rafforzare la struttura finanziaria e patrimoniale. I focus saranno soprattutto lo sviluppo del business degli eventi organizzati, l’internazionalizzazione (anche attraverso accordi e jv con organizzatori esteri), lo sviluppo di nuove infrastrutture, l’ampliamento dei servizi e l’innovazione digitale.

Equita Sim e Intermonrte Sim sono i coordinatori dell'offerta e joint bookrunner. Intermonte è lo sponsor della società nei rapporti con Borsa Italiana e PwC è la società di revisione.

e.f.
stats