FINE DELL’AVVENTURA NEGLI STATES

10 Corso Como: chiude il concept store di New York

Dopo nemmeno due anni di vita 10 Corso Como New York chiude i battenti. La società milanese, insieme al gruppo immobiliare The Howard Hughes Corporation, ha infatti annunciato la fine delle attività del concept store all'interno del Fulton Fish Market Building, uno dei più grandi e antichi mercati statunitensi, aperto nel 1822 vicino all'East River.

Lo spazio newyorchese di 2.800 metri quadri nel Seaport District aveva iniziato la propria avventura nella Grande Mela il 6 settembre 2018 con un grande evento a base di arte, moda, fotografia, design e cucina, in sintonia con la formula legata al lifestyle e allo slow shopping che ha fatto la fortuna della retail destination ideata da Carla Sozzani a Milano nel 1991.

Lo tsunami Covid-19, e soprattutto l'incertezza legata al futuro, non ha risparmiato questa location, caratterizzata da interni progettati dall'architetto e artista Kris Ruhs e nata con l'idea di diventare parte della rinascita di uno dei quartieri iconici di New York, a livello artistico e commerciale.

Lo stop dell'hub newyorchese ai aggiunge a quello – avvenuto nel 2019 – di Shanghai, 27mila quadri gestiti dal partner locale Trendy Group, partecipato anche da L Capital Asia. Nel 2017 10 Corso Como aveva chiuso anche l'avamposto a Pechino.

Attualmente l'insegna, oltre all'indirizzo milanese e allo spazio polifunzionale Corso Como Tazzoli, conta due location in Corea: una a Seoul Cheongdam, inaugurata nel 2008, e l'altra in Avenue L, avviata nel 2012. Vi sono anche due corner a Tokyo, in collaborazione con Sogo e Seibu, e a Taipei.

a.t.
stats