fino al 28 febbraio

Csm-Camera Showroom Milano: torna alla ribalta Artisanal Showroom

Torna alla ribalta fino al 28 febbraio Artisanal Evolution, evento espositivo diffuso tra le showroom associate a Csm-Camera Showroom Milano, creato per dare visibilità alle Mpmi (micro/piccole medie imprese) italiane, presentando il meglio delle eccellenze del made in Italy.

Un progetto organizzato da Csm insieme a Confartigianato Moda, con il patrocinio del Comune di Milano e il supporto di Camera Buyer Italia, che vede schierate 16 realtà: 1st Floor presenta il marchio 5 Progress, mentre 999 Showroom è associato a Madreperla, Casile&Casile a Kangra, Continuo a Guglielmo Rota, Daniele Ghiselli Showroom a Eticlò (nella foto), Elisa Gaito Showroom a Crida, Panorama Moda a Giovanna Nicolai, Progetto Milano a Fiorentini & Baker, S5 Showroom ad Asami Studio, Showroom Damiano Boiocchi a Kiro, Spazio Coltri a Opificio Vico, Spazio Liberty a Lemargo, Studio 360 Showroom a Ferruccio Vecchi, Studio Zeta a Fiorangelo, The Place Milano a Saulina Milano e Zappieri a Madamedoreinmaglia.

Gli allestimenti modulari dei singoli spazi sono realizzati con un unico format modulare, creato ad hoc da architetti italiani per trasmettere un'unica immagine espositiva. Le collezioni di abbigliamento vengono presentate come outfit su manichini identici e gli accessori su cubi, mentre all'esterno sono installati totem di segnalazione.

Le showroom sono collegate da un servizio di navette shuttle, che permettono di mettere in comunicazione circolare tutte le location, il salone White e le sfilate. È stata inoltre realizzata una mappa cartacea, in modo da agevolare i buyer nei loro spostamenti.

Quello tra Csm e Confartigianato Moda è un protocollo d'intesa volto a organizzare iniziative in presenza a Milano durante le settimane della moda maschile e femminile. Le piccole imprese aderenti a Confartigianato sono circa 40mila, con circa 250mila addetti, pari a due terzi dell'occupazione del settore. Quanto alle showroom multibrand milanesi che fanno riferimento a Csm, rappresentano oltre 1.000 collezioni di abbigliamento, per un indotto complessivo di circa 309mila addetti.

«L'unione tra Csm e Confartiginato Moda - commenta Mauro Galligari, direttore della comunicazione di Camera Showroom Milano - è nata in modo naturale, perché le più importanti showroom multibrand di Milano ospitano al proprio interno collezioni provenienti soprattutto da piccoli laboratori artigiani, spesso a carattere familiare, in grado di esprimere il massimo della creatività. Un patrimonio unico, da salvaguardare, che non solo p il fiore all'occhiello del nostro paese ma coinvolge oltre il 90% delle aziende italiane del comparto tessile-abbigliamento».

A cura della redazione
stats