già 100 boutique italiane hanno aderito

L.B.M. 1911 lancia il progetto Partnershop

Sono già un centinaio le boutique di alto livello che hanno aderito a Partnershop, nuovo progetto che il marchio L.B.M 1911 ha annunciato lo scorso gennaio e che è stato pensato su misura per i negozi partner. 

In tre momenti distinti - inizio e metà ottobre e metà novembre - le vetrine vengono allestite in modo speciale, esponendo altrettanti total look iconici della collezione, ciascuno dedicato a un tema.

Un'iniziativa accompagnata da una strategia di comunicazione attraverso la carta stampata e il digitale, con un mix di attività social a livello globale, su Facebook e Instagram, ma anche locale, sempre utilizzando questi due canali social.

Partnershop verrà proposto anche nella primavera-estate 2021. I total look protagonisti di ottobre sono Sartorial Goes Active (un incontro tra outerwear e performance tecniche) e Liverpool City, d'ispirazione urbana. A novembre sono protagoniste le atmosfere di Brick Lane, storico quartiere londinese che ha saputo rinascere all'insegna di multiculturalità e arte.

Come precisano dalla casa madre Lubiam, non si tratta di puro merchandising «ma di un'operazione di diffusione di valori etici, estetici ed emozionali». Lo ribadisce la scelta del leitmotiv dell'albero, simbolo di radici profonde (L.B.M. 1911 compirà 110 anni nel 2021) e di diramazioni che si proiettano verso il futuro.

Come sottolinea Giovanni Bianchi, direttore ufficio stile del brand e di Luigi Bianchi Mantova, già negli anni Sessanta l'azienda era stata artefice di campagne di comunicazione efficaci e all'avanguardia.

«C'era una divisione interna al completo servizio dei negozianti - racconta - per sviluppare insieme progetti mirati, volti a fidelizzare il consumatore con un approccio molto avanti per l'epoca».

«Oggi - aggiunge - vogliamo tornare a essere un punto di riferimento per le boutique clienti, mettendoci a loro disposizione non solo attraverso capi di qualità eccellente e un servizio puntuale, ma anche in termini di consulenza su temi di marketing e comunicazione».

«Questo è uno step fondamentale nel coinvolgere gli store in un circolo virtuoso che l'azienda costriuisce intorno al consumatore finale - conclude - a partire dal processo stilistico e creativo, che si plasma sulle esigenze del pubblico, per chiudere con la vendita in negozio. Un cerchio che vedrà i vari dipartimenti (marketing, commerciale, produzione) lavorare in sinergia». 

Nella foto, un modello L.B.M. 1911


a.b.
stats