leva per l'espansione internazionale

Printemps nell'arena dell’e-commerce: al via il portale «inclusivo ed esclusivo»

Printemps fa un passo avanti nella strategia di sviluppo e da ieri, 12 marzo, ha dato il via al suo portale di e-commerce, puntando sull’inclusività e al tempo stesso sull’esclusività e la personalizzazione, con un’ampia offerta di griffe fashion e numerose special colab. 

Dopo due anni di messa a punto, l’e-store Printemps.com è online con oltre 200 marchi, tra cui grandi nomi del lusso come Gucci,Balenciaga Prada, oltre a designer e label minori quali Y-ProjectAmbush Telfar. Propone 30 collaborazioni speciali, con ben 550 capi in più venduti in esclusiva. 

Già attivo in Francia, sarà implementato inizialmente in Europa e nel Regno Unito e poi a seguire negli States e in Asia. Costituirà per questo una leva per le strategie del department store oltre i confini nazionali. 

Il portale debutta in un momento delicato per l’insegna, colpita da una serie di scioperi e successivamente dall’emergenza coronavirus, che ha fermato i flussi turistici dall’Asia nella capitale francese. Di recente Paolo de Cesare, a.d. di Printemps da 12 anni, è stato bruscamente licenziato dal consiglio di sorveglianza della società, alla ricerca di una nuova leadership per accelerare i piani di sviluppo, dato il difficile contesto commerciale.

Lo scorso febbraio è stato annunciato l’ingresso di Mauro Grimaldi, scelto per guidare l’espansione internazionale dell’insegna. Il manager sta creando un team di lavoro con base a Milano, dove agli inizi del 2021 sarà aperto il primo punto vendita dell'insegna fuori dalla Francia.

La boutique online, come si diceva, è stata concepita in un’ottica di inclusività e per questo offre servizi per clienti disabili, una gamma più ampia di taglie e una sezione gender neutral, che mostra gli stessi capi indossati da un uomo e da una donna. Può inoltre essere adattato per soddisfare esigenze specifiche associate a daltonismo, dislessia o Parkinson, ad esempio. 

Presenta anche una gamma di taglie più ampia rispetto al range abituale nel settore della moda di lusso, frutto di precise richieste rivolte agli stilisti. 

In vendita, ancora, marchi size-inclusive come Universal Standard ed Ester Manas, che realizza abbigliamento regolabile pensato per adattarsi a una vasta gamma di taglie, più un insieme di oltre 30 marchi minori in arrivo da tutto il mondo, parte di una strategia di talent scouting.

Come tiene a precisare Karen Vernet, e-commerce director del department store: «In molti siti esistono sezioni dedicate alla collaborazioni o alle capsule speciali, ma c’è sempre la divisione uomo e donna. Noi abbiamo deciso di creare una categoria mista».

Printemps.com scommette anche sui contenuti, grazie alla collaborazione con la rivista Antidote, con lunghi articoli su temi specifici ogni mese, accompagnati da interviste e servizi fotografici in tema. E non trascura la sostenibilità: l'imballaggio è realizzato con carta prodotta con legno certificato Forest Stewardship Council e i clienti hanno la possibilità di scegliere tra un imballaggio ridotto o l'opzione regalo.

c.me.
stats