Previste collaborazioni a sorpresa

Nell’assortimento di Browns entrano le taglie mini

Segnali di ottimismo dall'insegna inglese del lusso Browns, che ha deciso di entrare nel segmento della moda bambino con un primo lancio all’inizio dell’estate.

Sono più di 30 i marchi new entry in piccole taglie, fra consolidati e di nuova generazione, oltre a esclusive capsule collection, per una gamma di abbigliamento e accessori che si estende dal neonato ai 16enni.

«L'espansione nell'abbigliamento per bambini - spiega Ida Petersson, direttore acquisti - è un'evoluzione naturale per Browns: abbiamo pensato che avremmo potuto davvero divertirci. Vogliamo creare una destinazione per i bambini e i loro genitori, che vada oltre l'abbigliamento e che sia un luogo in cui il lusso incontra l'inaspettato, grazie ad alcune prossime collaborazioni a sorpresa».

«Abbiamo alcuni marchi davvero incredibili - anticipa Holly Tenser, responsabile acquisti dell’abbigliamento donna - che sono nuovi anche per il mondo dei bambini e davvero in sintonia con la community di Browns, che ama la moda. Il childrenswear suscita davvero tanta gioia ed eccitazione e finalmente ora i nostri articoli preferiti sono prodotti in versioni mini-me super carine».

Holly Tenser supervisionerà gli acquisti per il nuovo reparto mentre Hannah Burns è stata arruolata di recente come kidswear buyer, dopo trascorsi in Harrods e MyTheresa.

Dal 2015 Browns fa parte di Farfetch, il marketplace britannico di lusso quotato a New York, che alcuni giorni fa ha reso noto i risultati del primo trimestre 2021. Il quarter si è concluso con un aumento dei ricavi del 46% a 485 milioni di dollari.

Tra le attività che hanno connotato i tre mesi, la piattaforma online ha segnalato l’apertura della boutique Browns, recentemente trasferitasi a Mayfair, a Londra, che è stata attrezzata con l'ultima versione della tecnologia Connected Retail, «per offrire ai visitatori un'esperienza integrata, personalizzata e interattiva» (nella foto, il logo Browns rivisitato dalla creatività dei figli dei dipendenti dell’azienda).

e.f.
stats