Hub globale per il lusso

Altagamma Day: il luxury vola in Olanda

Un settore di cui ancora si parla poco è quello dell’industria del lusso nei Paesi Bassi che nel 2019 viene stimato circa 2,9 milioni di euro, con un tasso di crescita annuo pari al 1.6% di cui il fashion luxury apporterebbe un volume di mercato pari a 940 milioni di euro.

A fare il primo passo ci pensa Altagamma che ieri, 20 giugno, presso l’Aja, sede centrale della Societeit de Witte, ha dato via all’Altagamma Day, l’incontro organizzato in collaborazione con l’Ambasciata d’Italia.

Focus dell’incontro (che ha visto la partecipazione di più di 170 persone) sono stati i rapporti bilaterali tra Italia e Olanda e il potenziale inespresso delle aziende italiane al Nord, un ricco mercato e centro nevralgico del commercio mondiale.

«L’importanza delle relazioni bilaterali tra Italia e i Paese Bassi nel commercio internazionale – ha commetato il sottosegretario di Stato per il Commercio Internazionale e Attrazione Investimenti, Michele Geraci - rappresenta un  esclusivo biglietto da visita, con il chiaro obiettivo  di  aumentare  la percezione del nostro “Bel Paese” non solo attraverso i consumatori locali ma anche sui consumatori internazionali».

Con interventi significativi ai round table, come quelli dei manager di Loro Piana, Bulgari, Tod’s, Illycaffè e molti altri, si è riflettuto sull’opportunità di fare del Paese un Luxury Hub globale perché, come ha sottolineato Andrea Illy, presidente di Altagamma: «L’Olanda, oltre ad essere un Paese che attrae  e coltiva alcuni tra i migliori designer e creativi del mondo, è un  mercato di consumatori sofisticati e innamorati dell’alto di gamma italiano».

c.bo.
stats