Il modello Next Era operativo fino al 2025

Armani e Ynap: accordo sulla distribuzione per integrare rete online e negozi

Giorgio Armani e Yoox Net-a-Porter hanno siglato un accordo di distribuzione per sviluppare le sinergie tra i canali distributivi fisici e digitali del gruppo del lusso. Grazie all'intesa, valida fino al 2025, i clienti Armani potranno usufruire di un unico e più vasto assortimento e accedere a tutti i prodotti disponibili ovunque si trovino e da qualsiasi punto vengano ordinati, sia in boutique che online.

Secondo questo nuovo modello di business, battezzato Next Era, gli acquisti verranno effettuati dal punto di distribuzione più vicino al cliente (indipendentemente che si tratti dei centro logistici delle boutique del marchio o di quelli dell'e-tailer), con un'attenzione maggiore alla sostenibilità e al risparmio.

«Il modello di business intorno al quale da alcuni mesi sto ridisegnando le attività del Gruppo Armani si può riassumere in un concetto a me caro da sempre: fare meno, ma meglio. Il mio è un invito a un consumo più responsabile, puntando su autenticità e cambiamento», commenta Giorgio Armani.

Il gruppo Armani, così come altri player, è stato spinto dalla pandemia di coronavirus ad accelerare i progetti di espansione e miglioramento del canale digitale, che nel 2019 contava appena per il 12% delle vendite globali del lusso, ma secondo un report di Bain&Co. dovrebbe salire fino al 30% nel 2025.

Il lancio di Next Era rafforza la collaborazione tra i due gruppi, che dura da 20 anni, ovvero da quando il sito online Armani.com è stato preso in gestione da Yoox. Recentemente, il presidente e ceo di Ynap, Federico Marchetti, è entrato a far parte del consiglio di amministrazione della Giorgio Armani in qualità di consigliere indipendente non esecutivo, primo membro del board esterno alla famiglia dello stilista fondatore.

an.bi.
stats