Il bilancio della prima settimana

Vendite in calo del 33%: riapertura senza il botto per i dettaglianti tedeschi

I negozianti tedeschi fanno i conti con i risultati della riapertura, permessa dalla scorsa settimana ai punti vendita fino a 800 metri quadri di superficie. Secondo i risultati di un sondaggio condotto dal settimanale tedesco TextilWirtschaftle vendite nella prima settimana sono risultate in calo del 33%, paragonate all'analogo periodo dell'anno precedente, quando già si era registrato un decremento del 9%.

Tre quarti dei partecipanti al fashion retail panel del settimanale tedesco (TW-Testclub) hanno registrato flessioni nelle vendite, che per i due terzi (66%) sono state double digit.

I settori meno colpiti sono risultati il discount e il lusso, con cali rispettivamente del 2 e del 4%, mentre i punti vendita di fascia media sono scesi in generale del 50%. Va inoltre specificato che lo scorso anno la settimana presa in esame dal sondaggio aveva potuto contare su un giorno di vendite in meno, ossia il Lunedì di Pasqua.

Non sono rosee le previsioni per il mese di maggio, con il 94% dei negozianti che si aspetta défaillance nelle vendite, a causa del traffico ridotto e dello stato d'animo dei consumatori. Solo il 6% conta su un incremento delle vendite.

Nella foto, un'immagine del Mall of Berlin

c.me.
stats