il capitale raccolto finora sale a 345 mln $

Iniezione di 100 milioni di dollari per Moda Operandi

Moda Operandi, e-tailer sostenuto dal fondo C-Ventures con sede a New York, ha raccolto 100 milioni di dollari di finanziamenti: un round guidato dagli investitori già attivi New Enterprise Associates Inc. e Apax Digital Fund, con la partecipazione aggiuntiva, tra gli altri, della famiglia Santo Domingo, di Comerica Bank e di TriplePoint Capital. Il capitale raccolto dalla società finora sale a 345 milioni di euro.

I proventi verranno utilizzati per sviluppare alcuni settori (oltre alla moda, i gioielli e l'home decor), aggiornare i sistemi tecnologici e rendere l'esperienza d'acquisto sempre più user friendly.

Una delle sfide in atto è la conquista della Cina: a giugno Moda Operandi ha portato a bordo Ming Yang, ex Farfetch, nominandola managing director del Paese asiatico, con il compito di costituire un team operativo a Shanghai e di supervisionare le operazioni in Cina Continentale, anche se ora l'emergenza coronavirus rimescola le carte a livello non solo nazionale, ma globale.

«Negli ultimi nove anni abbiamo rivoluzionato il modo in cui le persone comprano articoli di lusso - ha dichiarato Ganesh Srivats, ceo di Moda Operandi con trascorsi in Tesla e Burberry -. Questo investimento ci consentirà di spingere l'acceleratore sull'innovazione, creando un collegamento ancora più forte con le persone di tutto il mondo».

Dan O'Keefe, managing partner di Apax Digital, ha sottolineato come Moda abbia «migliorato le sue capacità tecnologiche come piattaforma leader, sotto la guida di un team di alto livello. Vogliamo continuare a sostenere la sua espansione».

Tony Florence, general partner e head of technology investing di New Enterprise Associates, ha aggiunto che «questa realtà ha letteralmente ribaltato il tradizionale modello di e-commerce, utilizzando l'high-tech per offrire ai clienti un accesso senza precedenti alla moda». 

A cura della redazione
stats