Il consumatore va ascoltato

Anche gli stilisti di Zegna ispirati dall’intelligenza artificiale

Dopo Zalando e Yoox, ora anche Ermenegildo Zegna annuncia che in futuro beneficerà dell’intelligenza artificiale per offrire spunti ai suoi stilisti. Non solo. Grazie ad investimenti negli analitycs e nel machine learning, l'azienda punta anche a personalizzare sempre di più le campagne marketing e di comunicazione.

La notizia arriva da Parigi, in occasione dell'evento Digital Difference in Retail & Branded Goods, organizzato da Microsoft. Il gruppo di Trivero intende far confluire i dati in un hub basato sulla piattaforma cloud Azure della stessa Microsoft.

«Nel mercato odierno, le aziende devono accettare il fatto che sono i clienti, con il proprio comportamento, a indicare la strada da seguire - ha dichiarato all’evento Edoardo Zegna (nella foto), head of omnichannel, content and innovation dell’azienda di famiglia -. La domanda “Why do we still speak about digital?” è provocatoria; un’analisi del percorso di evoluzione che il lusso deve intraprendere per rispondere alle aspettative dei consumatori». «Il digitale - ha precisato - non può essere solo un argomento di marketing, ma deve connotarsi come il focus di ogni divisione dell’azienda».

«Nella fusione fra tradizione e innovazione si colloca il progetto di trasformazione digitale di Zegna, che vede nelle nuove tecnologie il collante di una triade vincente fatta di artigianato, identità e amore per le persone e qualità - ha commentato Vincenzo Esposito, direttore della divisione Enterprise Commercial di Microsoft Italia - . Grazie ai nuovi strumenti di produttività cloud sarà possibile guadagnare in efficienza, stimolare la creatività e servire al meglio il cliente. La valorizzazione dei dati insiti nei processi aziendali consentirà di migliorare ulteriormente la customer experience e difendere il vantaggio competitivo a livello internazionale».

In novembre Yoox ha annunciato il lancio del proprio home brand, 8 by Yoox, che proporrà collezioni uomo e donna realizzate con l'aiuto dell'intelligenza artificiale. Il mese prima Zalando ha invece reso noto che grazie a un algoritmo esperto di styling, potrà ispirare i consumatori, proponendo loro outfit "customizzati", grazie all'analisi delle "tracce" (prodotti acquistati o visualizzati) che gli utenti hanno lasciato navigando sulla piattaforma dell'e-talier tedesco. 

e.f.
stats