Il department store di Lvmh allo start

La Samaritaine riapre il 19 giugno dopo 16 anni

Dopo 16 anni di chiusura e mesi di lavori e investimenti, costati 750 milioni di euro, la riapertura de La Samaritaine, l'iconico department store parigino di proprietà di Lvmh, è fissata per il 19 giugno.

La struttura polifunzionale avrebbe dovuto rivedere la luce oltre un anno fa, nell'aprile del 2020, ma l'emergenza sanitaria ha imposto una nuova programmazione.

Il Paese ha iniziato a ridurre le restrizioni il 19 maggio e consentirà di cenare al chiuso dal 9 giugno, il che significa che i clienti potranno godersi i ristoranti all'interno dello store.

Il gruppo francese non ha ancora fissato invece una data di apertura per l'adiacente hotel Cheval Blanc, che sarà il primo avamposto urbano dell'esclusiva catena, nota in località turistiche come Courchevel e St-Barth. Il complesso accoglierà anche uffici, alloggi e un asilo nido.

Il ritorno in auge del building - che funge da collegamento tra la Rive Gauche di Parigi e il centro commerciale Les Halles, recentemente ristrutturato - avviene in un periodo di rinnovamento urbano nel centro di Parigi, con progetti tra cui il museo d'arte contemporanea della famiglia Pinault alla Bourse de Commerce, che ha aperto all'inizio di questo mese.

Al centro di dispute fin dall'inizio (la chiusura del negozio nel 2005 ha scatenato le proteste negative di dipendenti e clienti di lunga data), il progetto ha incontrato la resistenza delle autorità locali in varie fasi. Inoltre, i piani per un dehor moderno in vetro hanno suscitato lunghi dibattiti circa l'opportunità di fare cambiamenti di questo genere nel centro storico della città.

c.me.
stats