Il progetto di Giorgina Siviero

Aperto il nuovo San Carlo: a Torino più che uno store un'oasi di moda, arte e profumi

Non solo boutique di abbigliamento multimarca, ma anche atelier per abiti su misura, casa d'arte e spazio per vendere profumi e oggetti e ospitare musica e letteratura: questo, in sintesi, è il nuovo punto vendita San Carlo all’interno del Palazzo Villa a Torino.

 

Il nuovo progetto retail di Giorgina Siviero è stato inaugurato ieri nel capoluogo piemonetese con un evento a cui hanno preso parte oltre 2mila persone, rigorosamente vestite di bianco, tra cui anche personaggi noti come Luciana Littizzetto e Francesca Lavazza.

 

Come anticipato da fashionmagazine.it, il punto vendita ha traslocato a non più di 100 metri dalla vecchia sede di piazza San Carlo: ora l'ingresso è dal civico 161 della piazza.

 

Il nuovo progetto, che è stato firmato dall'architetto Jeannot Cerruti, è diviso in due spazi e ha integrato una palazzina di tre piani, un tempo scuderia del palazzo, a uno spazio di oltre 700 metri quadrati, situato al primo piano di Palazzo Villa.

 

Le facciate settecentesche si fondono con le ampie vetrate e una struttura in metallo, per sostenere le piante rampicanti. «Questa è la nostra oasi - ha commentato Elena Cecchi, figlia di Giorgina Siviero - che abbiamo voluto aprire a ogni genere di contaminazione e non solo alla moda. Un contenitore dinamico a cui dedicheremo mille attenzioni e che ci vedrà impegnate non solo nelle selezione dei marchi, ma anche nel mettere a punto un carnet di eventi culturali da ospitare».

an.bi.
stats