in cina

Chic scalda i motori: a Shanghai 1.300 espositori. Una cinquantina gli italiani

La macchina di Chic, la più grande fiera di moda in Asia, è pronta a mettersi in moto. Nella struttura avveniristica a forma di quadrifoglio delNational Exhibition and Convention Center di Shanghai si danno appuntamento, dal 16 al 18 marzo, 1.300 espositori. Seconda edizione per La moda italiana @ Chic.

 

A Shanghai - cuore pulsante dell’economia cinese e sede delle showroom di moda più importanti - domanda e offerta si incrociano nei quattro mega-padiglioni del centro, più di 100mila metri quadri di superficie espositiva dedicata alle aziende espositrici, 500 delle quali provenienti dall'estero.

 

Gli organizzatori parlano di numeri in crescita, con perimetri più ampi: è il caso per esempio di quello francese (1.550 metri quadri), tedesco (900 metri quadri, con un layout inedito) e turco (1.600 metri quadri).

 

Oltre 20 le nazioni rappresentate, tra cui Cina, Belgio, Brasile, Hong Kong, India, Giappone, Spagna e Olanda, newcomer con il suo "Dutch Fashion" pavilion.

 

Chic sarà una cassa di risonanza importante anche per la moda made in Italy, con la seconda edizione di "La moda italiana @ Chic", rappresentata da 47 brand di abbigliamento, calzature e accessori. Una presenza rinforzata dai marchi presenti a Milano Unica China nell'ambito di Intertextile, che si svolge negli stessi giorni e nel medesimo quartiere fieristico.

 

Nata dalla sinergia tra Ministero dello Sviluppo Economico del Governo Italiano, Ice-Agenzia, Ente Moda Italia, Sistema Moda Italia e Assocalzaturifici, con la collaborazione della società Seint di Milano, la collettiva italiana a Chic è collocata nell’Overseas Pavilion, in una posizione strategica all’interno del percorso espositivo della fiera e, oltre ai singoli stand, accoglie una sala per ospitare ogni giorno due sessioni di sfilate, riservate alle aziende espositrici.

 

«Abbiamo messo grande energia nella preparazione di questa seconda edizione de La Moda Italiana @ Chic - dice Alberto Scaccioni, ceo di Ente Moda Italia -. Il nostro team ha fatto una selezione di brand e aziende caratterizzati da grande qualità, al fine di offrire un'overview il più completa possibile dello stile espresso dalla moda italiana».

 

Tra le attrattive di questa edizione del salone, anche gli "show in show" concept, con la presenza della sezione Chic Young Blood, espressione dello Zeitgeist delle nuove generazioni cinesi, e della nuova Gofl-Global Overview on footwear and leather articles.

 

stats