in licenza da due anni a brave kid

Trussardi Junior: in vista un nuovo progetto di comunicazione digitale

Gli ultimi due anni sono stati decisivi per il marchio Trussardi Junior, che da quando ha affidato la licenza produttiva e distributiva a Brave Kid (Gruppo Otb) ha intrapreso un'attività di riposizionamento, per rinsaldare il legame con il dna del brand e con la collezione destinata all'adulto.

Ne è scaturita una collezione sempre più in linea con le richieste dei mercati internazionali, che ora si affaccia a nuovi traguardi: è in cantiere un progetto di comunicazione in chiave digitale, che prenderà il via già nella seconda metà di quest'anno, puntando su piccoli influencer molto seguiti dai loro coetanei.

Inoltre è in fase di intensificazione l'attività sul canale e-commerce, insieme a diversi partner globali, l'ultimo dei quali in ordine di tempo è Nickis.com.

In generale la distribuzione è selettiva, con l'Italia come principale Paese di riferimento, seguita dalle nazioni dell'ex Urss: Trussardi Junior è presente in alcuni monomarca insieme all'adulto, tra cui il flagship di piazza della Scala a Milano, oltre che in importanti boutique wholesale.

L'assortimento spazia dai quattro ai 16 anni e per il momento non è stata valutata una collezione specifica per il neonato. In futuro le cose potrebbero però cambiare, considerata la richiesta di alcuni mercati. Il maschio è il settore più forte, ma con l'avvento di Brave Kid la femmina si sta ritagliando uno spazio crescente (nella foto, la collezione Spring-Summer 2020).

A cura della redazione
stats