In occasione della fashion week

Benetton: lo store in Vittorio Emanuele replica quello sul metaverso

In occasione della Milano Fashion Week Benetton cambia il volto dello store in corso Vittorio Emanuele e lo impronta al format del nuovo punto vendita nel metaverso, che aprirà contestualmente con il medesimo look e lo stesso approccio esperienziale.

Lo store virtuale offrirà un’esperienza speculare a quella che i visitatori possono vivere entrando nelle prossime settimane nel negozio di corso Vittorio Emanuele. In occasione della settimana della moda, infatti, il flagship store di Milano è invaso dal colore rosa, che ha ricoperto tutte le sue superfici -  dalle vetrine agli ambienti interni, dalle grucce agli scaffali - enfatizzando naturalmente le tonalità dei capi Benetton.

Nel metaverso, però, i visitatori non acquisteranno capi, ma parteciperanno a esperienze di gaming che consentiranno loro di accumulare QR code per effettuare acquisti nello store fisico. Un modo per creare un ulteriore touchpoint con il consumatore che rientra nella strategia omnichannel del marchio.

«Abbiamo voluto capovolgere l’esperienza immersiva - spiega Massimo Renon, amministratore delegato di Benetton Group - creando nel retail fisico lo stesso ecosistema emozionale che caratterizzerà il nuovo store virtuale nel metaverso, in apertura nelle prossime settimane».

E prosegue: «Chiunque entrerà nei prossimi giorni nel nostro negozio di corso Vittorio Emanuele a Milano potrà immergersi in un incrocio tra realtà fisica e connessione digitale. Il tutto in un’esplosione di creatività, colori e sonorità».

«Siamo tra i primi brand a sperimentare l’omnicanalità diffusa, cioè la circolarità tra mondo fisico-metaverso-mondo fisico - chiarisce Antonio Patrissi, chief digital officer di Benetton Group -. L’intento è offrire un ponte dimensionale tra presente e futuro, tra reale e virtuale, passando attraverso un’esperienza di brand sempre più immersiva e soprattutto vicina al linguaggio dei giovani».

L’allestimento temporary caratterizzerà il punto vendita per quattro settimane, accompagnato dal progetto #playchange. Fino al 23 febbraio cinque talent (Andrea Delogu, Stefano di Martino, Giulia Paglianti, Davide Vavalà e Anna Ciati) racconteranno le loro storie di cambiamento, evidenziando i momenti della vita in cui hanno dovuto mutare pelle e trovare un nuovo approccio per andare avanti. Saranno presenti in negozio domani, 23 febbraio, dalle 17 per dare vita a sessioni di styling.

c.me.
stats