In settembre la sentenza

Falsi Hermès: ex-dipendenti rischiano il carcere

È attesa per il 24 settembre la sentenza nel caso che riguarda ex dipendenti Hermès, processati per la produzione di borse contraffatte. L'accusa ha chiesto sanzioni che vanno dalle ammende alla prigione.

Come riporta l’AFP, sono coinvolte una decina di persone di età compresa tra 30 e 69 anni, di cui sette ex-dipendenti del gruppo francese del lusso, sotto processo da mercoledì a Parigi, perché sospettate di aver avuto un ruolo in una presunta rete che realizzava repliche dell'iconico modello Birkin (nella foto).

Venerdì il pubblico ministero ha chiesto pene detentive fino a quattro anni, di cui due con sospensione condizionale e 200mila euro di multa e un mandato di arresto per un uomo considerato uno dei promotori dell’impresa criminale, l'unico assente al processo.

Trattandosi di «contraffazione di alta qualità, che consente un profitto molto significativo», sono stati chiesti tre anni, due dei quali con sospensione condizionale, nonché una multa di 100mila euro per un altro presunto organizzatore e la stessa multa, accompagnata da 30 mesi di reclusione in parte con la condizionale per una donna sospettata di aver commercializzato le borse.

Per altri sei imputati sono state chieste condanne con la condizionale e multe, tra cui 30 euro per 240 giorni (jours-amende del diritto francese) per un ex dipendente, perseguito solo per violazione della fiducia.

Nei tre giorni del processo gli imputati hanno ammesso gran parte delle accuse, che risalgono al 2013 e al 2014.

All'epoca, le pelli di coccodrillo arrivavano da un fornitore della Lombardia. Le varie fasi della produzione sono state eseguite a casa da dipendenti o ex-dipendenti di Hermès e le borse sono state scambiate nei parcheggi e in strada.

Le Birkin fake sono state vendute ai turisti asiatici a Parigi o Hong Kong per almeno 20mila euro, mentre il prezzo di questi modelli originali è di circa 45mila euro. Gli avvocati di Hermès hanno chiesto un totale di circa 2 milioni di euro per danni morali e commerciali.

e.f.
stats