In vendita pezzi esclusivi della moda green

Vestiaire Collective: per l'International Women’s Day shopping etico con le vip

Dalle passerelle blasonate all’online: il 2020 è decisamente l’anno del women's power e Vestiaire Collective lo sa bene. 

La piattaforma online, leader nella vendita di articoli "pre-loved" di alta gamma, sceglie di celebrare la donna in occasione dell’International Women’s Day con una sessione speciale di shopping etico, i cui protagonisti sono pezzi donati da pioniere della moda sostenibile.

L'iniziativa vede le co-founder di Vestiaire Collective, Fanny Moizant e Sophie Hersan (nella foto) collaborare con un gruppo tutto al femminile, di cui fanno parte la creative director di M Missoni, Margherita Missoni, l’art director e modella Julia Restoin Roitfeld, l’attivista e modella Arizona Muse, l'artefice dei gioielli Alighieri, Rosh Mahtani e la designer e vintage stylist Sami Miro, che mettono in vendita sul portale alcuni capi direttamente dal loro guardaroba.

«Per promuovere il concetto di moda sostenibile il mio segreto è creare un armadio “essenziale”, comprando meno e con più criterio e vendendo tutto ciò che non uso. I capi pre-loved sono sempre la mia prima scelta. Penso che la rivendita sia diventata il nuovo retail», commenta Sophie Hersan.

«Nel 2020 voglio promuovere la sostenibilità nella moda impegnandomi a limitare l’uso di tessuti derivati dal petrolio e puntando piuttosto su soluzioni di riciclo», aggiunge Margherita Missoni.

Tanti i pezzi chiave, tra cui spiccano i Givenchy heel di Julia Restoin Roitfeld indossati al Met Gala nel 2007, alcuni modelli vintage dall’archivio Missoni e un abito firmato Victoria Beckham di Fanny Moizant.

La vendita viene lanciata ufficialmente su Vestiaire Collective oggi, 5 marzo. Il ricavato sarà suddiviso tra diverse associazioni di beneficenza, compresa Women for Women.

c.bo.

stats