previsto a gennaio un progetto digitale

Milano Loves Italy: White confermato a febbraio, mentre si rinnova la sinergia con Altaroma

Sinergia sarà ancora una volta la parola chiave di White a inizio 2021: la prossima edizione viene confermata dal 25 al 28 febbraio in zona Tortona, in concomitanza con la Milano Fashion Week.

Come già a settembre scorso, si tratterà di una manifestazione d'impronta phygital, all'interno della quale saranno allestiti speciali virtual set, concepiti in modo che i brand possano mettere online in tempo reale contenuti, foto, video e presentazioni.

Il filo conduttore si conferma la valorizzazione dei marchi contemporary e sostenibili, tra cui molte realtà italiane d'eccellenza, capaci di rielaborare il proprio dna handmade in chiave moderna, captando le esigenze del nuovo consumatore.

Si rinnoverà l'intesa con Altaroma, scattata a settembre con uno spazio dedicato a una selezione di finalisti del contest Who Is On Next? all'interno del Superstudio Più (nella foto). Anche a febbraio l'ente capitolino presenterà in questa location alcuni designer da tenere d'occhio, appoggiando il movimento Milano Loves Italy, cui hanno già aderito il Comune di Milano, Camera Moda, Cbi-Camera Buyer Italia, Best Showroom, Allined Network e Niam (Nazionale Italiana Agenti Moda).

La griffe che più di tutte si era fatta notare nell'area Who Is On Next? al Superstudio Più, Vaderetro (che a settembre aveva vinto un premio da parte di White e di Cbi-Camera Buyer Italia), sarà a febbraio uno degli special guest della kermesse.

"Le difficoltà che abbiamo dovuto fronteggiare in questo particolare momento storico - osserva Adriano Franchi, direttore generale di Altaroma - ci hanno offerto un importante spunto di riflessione sulla catena di valore del settore moda, predisponendoci al cambiamento. Noi di Altaroma abbiamo sempre privilegiato un'ottica di sistema, valorizzando, oltre alle nostre competenze, quelle più coerenti e sinergiche con gli altri attori del sistema di promozione della moda italiana".

Da questi presupposti è nato l'asse Milano-Roma, con una mission: "Valorizzare le menti creative, artigiane e imprenditoriali del Paese - afferma Franchi - puntando alla crescita e allo sviluppo del made in Italy. La collaborazione con White si inserisce perfettamente in questo nuovo scenario e rafforza il nostro intento di raggiungere un numero sempre più elevato di player del settore".

Pensare al bene comune delle aziende italiane è, secondo Massimiliano Bizzi (fondatore di White), "il primo dovere di tutti noi operatori del mondo fieristico. Dobbiamo pensare a un'edizione in cui solo unendo le forze potremo ottimizzare le risorse messe a disposizione dal Governo".

Bizzi prevede una ripresa del settore dal secondo semestre 2021. In vista della svolta, "è necessario che lavoriamo in squadra, facendo convergere su Milano tutti i possibili buyer in un'unica data. Solo così creeremo un appuntamento irrinunciabile, in cui continuare a fare business".

Le collezioni FW21-22 "verranno consegnate nei negozi nel momento in cui si verificherà una ripresa dei consumi - riflette il patron di White - complice anche la diffusione del tanto atteso vaccino. La fashion week di febbraio rappresenterà dunque un'occasione strategica e di grande rilevanza per i buyer, che non potranno perdersi questo evento, così da rispondere alle richieste dei consumatori in una fase di ritrovata serenità e voglia d'acquisto".

White ha in serbo novità già a partire da gennaio. In occasione di Milano Moda Uomo, come anticipa il direttore marketing e comunicazione Federico Poletti, "presenteremo un evento esclusivamente online, dedicato alla sostenibilità e artigianalità di nuova generazione".

A febbraio, ribadisce Poletti, "se le fiere potranno svolgere le loro attività, torneremo al connubio fisico + digitale, che consentirà di promuovere worldwide, in quattro giorni di rassegna, oltre 200 Pmi italiane. Una serie di attivazioni permetterà alle aziende di raggiungere i buyer internazionali tramite incontri B2B mirati e presentazioni in live stream".


a.b.
stats