internazionalizzazione

Emi-Ente Moda Italia in trasferta ad Almaty. Poi vola a Shanghai

«La presenza ad Almaty, in un mercato come il Kazakistan in cui il nostro commercio estero ha fatto registrare risultati interessanti nei primi 10 mesi del 2016, è di importanza strategica»: così Claudio Marenzi, numero uno di Emi-Ente Moda Italia, a proposito della partecipazione italiana al salone Central Asia Fashion.

 

Sono dieci i marchi provenienti dal nostro Paese di scena da ieri, 12 marzo, al 14, all'Expo Centre Atakent della città kazaka: Blukey, Carla VI by Grigiombra, Kitana, Le Fate, Manuela Conti, Marilù, Montaliani, Rinascimento, Rodrigo e Vizio.

 

«La nostra mission - ricorda Marenzi - è accompagnare le Pmi made in Italy nel loro percorso di internazionalizzazione. Il fashion retail del Kazakistan è per noi un osservato speciale: un sistema sofisticato, con Almaty come fulcro, dove si trova una rete di store e mall di fascia alta. Qui il prodotto italiano è molto apprezzato e per questo vogliamo investire in maniera produttiva sulla fiera, sia in termini di immagine, sia come azioni specifiche dirette ai compratori locali e ai distributori».

 

Tra gli eventi che si svolgono a questa edizione di Central Asia Fashion sono da segnalare i seminari organizzati per le aziende da Catexpo, con la partecipazione di esperti in grado di inquadrare il mercato del Paese.

 

Mentre sta per calare il sipario sulla manifestazione di Almaty, Marenzi e i suoi sono pronti per spostarsi in Cina, dove dal 15 al 17 marzo è in programma La Moda Italiana@Chic: un evento a cui Emi-Ente Moda Italia lavora in sinergia con l'Agenzia Ice, Sistema Moda Italia e Assocalzaturifici, con il supporto del Mise.

 

Al suo terzo appuntamento, La Moda Italiana@Chic - progetto avviato nel 2015 - chiama a raccolta 40 brand italiani all'interno di Chic, kermesse giunta alla 27esima edizione, che si svolge presso il National Exhibition & Convention Center dal 15 al 17 marzo.

 

Si calcola che nel centro espositivo confluiranno oltre 125mila visitatori da tutta la Cina e da altre nazioni asiatiche. La Moda Italiana@Chic farà da trampolino di lancio per le collezioni autunno-inverno 2017/2018 di 40 label di abbigliamento, calzature e accessori donna, uomo e bambino.

 

Come sottolinea Alberto Scaccioni, a.d. di Emi, «l'area italiana avrà una presentazione ancora più strategica, al centro del percorso espositivo e nel cuore del padiglione internazionale, in modo da dare un'immagine coordinata e omogenea delle proposte made in Italy».

 

Piergiorgio Borgogelli, d.g. di Agenzia Ice, sottolinea come per questo ente la Cina sia sempre più centrale, con investimenti quadruplicati e focalizzati soprattutto su strategie omnichannel.

 

«La Moda Italiana@Chic ha fatto breccia nella Repubblica Popolare - chiosa Annalisa Pilotti, alla guida di Assocalzaturifici - grazie alla bellezza e alla qualità tutte italiane rappresentate dalle nostre imprese».

 

stats