La classifica di Cushman & Wakefield

Montenapoleone quinta via più cara al mondo, Causeway Bay prima nonostante i guai di Hong Kong

Terza in Europa, quinta a livello mondiale: via Montenapoleone a Milano si conferma tra le vie commerciali più costose al mondo nella classifica di Cushman & Wakefield, che anche quest'anno vede al primo posto, con 25.965 €/mq/anno di canone annuo, Causeway Bay a Hong Kong.

 

Lo rivela il report annuale “Main Streets Across the World”, che passa in rassegna i dati di locazione di 448 location di lusso (“prime”) in 68 mercati. Secondo l'analisi il prezzo annuo per metro quadro in affitto in via Montenapoleone arriva a costare 13.700 euro: un anno fa ne servivano 13.500 per garantirsi la medesima superficie.

 

Scorrendo la top10, dove non si registrano novità nelle prime sette posizioni rispetto a un anno fa, solo New Bond Street a Londra e gli Champs Elysees a Parigi superano Motenapoleone a livello europeo, con canoni rispettivamente di 16.222 euro e di 13.992 euro per metro quadro in affitto sull’anno.

 

Date le tensioni e i disordini di Hong Kong può sorprendere il primo posto globale conservato da Causeway Bay, ma va sottolineato che i dati della classifica si riferiscono al 2° trimestre del 2019, quindi subito prima che la proteste di massa contro la legge sulle estradizioni in Cina esplodessero.

 

Tornando alla chart, New York con la Upper 5th Avenue resta al secondo posto con affitti a 21.295 €/mq/anno. Spetta all’australiana Sydney, però, l’aumento più considerevole nei canoni di locazione della Top 10, con un incremento annuo del 17,9%.

an.bi.
stats