La fase due in Spagna

Inditex riavvia ma il ritorno alla normalità è ancora lontano

In Spagna il lockdown è finito. Nelle regioni dove il lunedì di Pasqua non è una festività il lavoro nei settori "non essenziali" è ripreso, seppure con misure stringenti (distanziamento, uso di disinfettanti e mascherine, controlli in strada) e proprio dai vicini iberici, e da un colosso dell'abbigliamento come Inditex, possiamo avere un'idea di come potrebbe iniziare, anche da noi, la fase due delle imprese della moda.

Come riporta Reuters, citando i dipendenti, il colosso del fast fashion, proprietario di marchi come Zara, Massimo Dutti e Bershka, ha riaperto i suoi 10 impianti logistici in madrepatria. Tuttavia i lavoratori di queste piattaforme - di regola in grado di spedire la merce nei negozi del mondo al massimo in 48 ore, come dichiara l'azienda sul proprio sito internet - saranno occupati per due o tre ore o, al più, per mezza giornata, per ridurre le possibilità di contatto.

Per quanto riguarda le 13 fabbriche spagnole, stando a quanto riferisce un rappresentante sindacale solo tre avrebbero ricominciato a produrre, ma per realizzare dispositivi sanitari per contrastare la diffusione del coronavirus in Spagna. Nessun nuovo capo a marchio Zara o Bershka sarebbe stato messo in produzione.

Ogni addetto entra al lavoro con ingressi e uscite sfalsate e deve indossare mascherine e guanti, mantenendo due metri di distanza dai colleghi. In uno degli impianti dedicati alla confezione l'attività funziona al 15%, più che altro per mantenere in funzione i macchinari, non per la realizzazione vera e propria di abiti.

Secondo stime, Inditex produce il 57% circa dei suoi capi fra Spagna, Portogallo, Turchia e Marocco. Nei dati comunicati il 18 marzo il gruppo da 28,3 miliardi di euro di ricavi l'anno si trovava con quasi 3.800 negozi del suo network mondiale chiusi, mentre avevano riaperto 11 store in Cina.

Poco dopo le 12 le azioni Inditex salgono del 2,8% alla Borsa di Madrid, mentre l'indice di riferimento Ibex registra un +0,6%.

e.f.
stats