La filiera sempre più appealing

Matteo Marzotto e il fondo Xenon creano un polo delle produzioni di lusso: nasce Minerva Hub

Dopo Hind-Holiding Industriale e Gruppo Florence, entrambe in piena fase di ampliamento, prende corpo un altro polo di produttori-terzisti della moda di lusso destinato a servire i big brand italiani e internazionali, questa volta su iniziativa di due realtà imprenditoriali, XPP Seven e Ambria holding di Matteo Marzotto, che si sono fuse in Minerva Hub.

Il progetto di aggregare più aziende familiari del settore parte subito in quarta: il nuovo player raggruppa già sei imprese di settore, specializzate in finiture e materiali per manufatti di lusso (Galvanica Formelli di Arezzo, Koverlux di Bergamo, Quake di Vicenza, Sp Plast Creating di Fermo, Zeta Catene a sua volta di Arezzo e Zuma Pelli Pregiate di Pisa) e genera oltre 100 milioni di euro di ricavi, grazie a un portafoglio di circa 1.000 clienti, impiegando 434 occupati diretti. 

Il fondo Xenon attraverso XPP Seven avrà la maggioranza di Minerva Hub mentre Matteo Marzotto, cui spetta il ruolo di presidente, sarà il secondo azionista, con una quota di circa il 22%. Il resto del capitale rimane ai componenti delle famiglie fondatrici, che hanno ceduto il 100% delle loro aziende ma hanno reinvestito nel progetto, diventando soci e manager. 

A presentare la nuova piattaforma produttiva sono stati oggi, insieme a Matteo Marzotto, Franco Prestigiacomo (ceo di Xenon) e Gianfranco Piras (presidente di XPP Seven).

Gli investitori puntano sulle sinergie di processi e costi, che potranno realizzare per far crescere le singole realtà e stringere rapporti con i grandi gruppi del lusso, sempre più alla ricerca di fornitori innovativi, veloci, flessibili e affidabili, capaci di offrire al mercato un servizio sostenibile e responsabile dal punto di vista ambientale.

Previste entro fine anno altre tre acquisizioni, che permetteranno a Minerva Holding (alla cui guida sarà l'amministratore delegato Marco Casoni, che aveva già lavorato con Marzotto in Vionnet) di rafforzare ulteriormente le sue sei filiere. 

Nella foto, da sinistra, Franco Prestigiacomo, Matteo Marzotto, Gianfranco Piras

 
an.bi.
stats