le dichiarazioni del presidente Maurizio Danese

Aefi: «Saloni ancora più sicuri grazie al Green pass»

Appoggio incondizionato di Aefi (Associazione esposizioni e fiere italiane) nei confronti del premier Draghi e del Consiglio dei ministri, dopo l'approvazione del decreto sul Green pass, in base al quale il "passaporto verde" sarà obbligatorio per accedere ai saloni italiani.

«Si tratta di una soluzione auspicata da gran parte degli organizzatori fieristici, degli espositori e dei buyer esteri, in procinto di partecipare alle 335 manifestazioni previste da qui a fine anno», commenta Maurizio Danese, presidente di Aefi.

«A partire da agosto - prosegue - le nostre rassegne, già regolate da protocolli di sicurezza validati dai ministeri degli Esteri e della Salute, saranno ancora più sicure».

Danese auspica che «questa ulteriore misura possa contribuire a rendere più agevoli i corridoi sanitari previsti per i compratori provenienti da oltreconfine, consentendo così alle imprese del made in Italy il ritorno al business fieristico, che vale ogni anno circa 60 miliardi di euro».

Nella foto un'immagine di Milano Unica, a Fiera Milano Rho il 6 e 7 luglio scorsi
a.b.
stats