le vendite under 14 sul sito di flash sale

Il kid su Veepee: nel 2020 tute e T-shirt best seller, ma il vero exploit sono stati giochi e arredo

Con 2.800 vendite e circa 10 milioni di prodotti venduti nel 2020, il childrenswear è uno dei settori più dinamici su Veepee.

“Da sempre l’universo Kid rappresenta uno dei pilastri dell’offerta sul sito, dove è presente una vastissima varietà di marche del comparto”, conferma Andrea Scarano, country manager Italia del sito di e-commerce attivo nelle flash sale, presente in 12 Paesi europei e con un totale di 72 milioni di iscritti.

“La collaborazione diretta con i brand di tutte le categorie (a oggi 7mila, di cui 900 italiani) - prosegue Scarano - ci permette di creare importanti sinergie e di offrire ogni giorno proposte nuove nelle diverse sezioni dedicate. La moda bimbo non fa eccezione: del resto, oltre il 60% dei nostri clienti è donna e si sa che le mamme acquistano per tutta la famiglia”.

Kid per Veepee non significa solo vestiti ma anche accessori, arredo per la cameretta e prodotti di puericultura. Pur restando l’abbigliamento in pole position, l’anno scorso si è fatto notare il dinamismo dei giocattoli, cresciuti dell’80% rispetto al 2019, ma anche l’arredo e gli oggetti per la decorazione hanno fatto un balzo in avanti (+50%). Apprezzati inoltre i prodotti per la cura del corpo o dedicati alla prima infanzia, che spesso completano il carrello dello shopping dedicato ai più piccini.

Tornando a parlare di abbigliamento, best seller del 2020 sul portale e relativa app sono state tute, felpe e T-shirt: queste ultime hanno guadagnato il podio degli acquisti junior, al ritmo di due vendite al minuto a livello di gruppo. I modelli più gettonati si sono rivelati quelli tinta unita, preferibilmente scura, con maniche corte nella versione estiva e più protettivi per l’inverno, da indossare sotto i maglioni per un look a strati.

Come per i genitori, anche per i figli l’homewear ha imperversato: in primo piano jeans e pantaloni jogging da accompagnare a un paio di sneaker, per giocare in casa come all’aperto. Grazie all’exploit delle tennis in tela e delle basket firmate, i modelli basici hanno messo a segno un +62%.

Visto che la casa è diventata il nuovo parco giochi, l’anno scorso le vendite di camerette su Veepee in Italia sono aumentate di ben il 40% e si sono intensificate quelle di oggetti decorativi. Come si diceva, i giocattoli sono progrediti dell’80%, trainando ambiti limitrofi quali quaderni da disegno, pennarelli, matite, libri da colorare, tempere, pitture e giochi di apprendimento, per tenere occupati i piccoli mentre mamme e papà facevano smart working.

Al raddoppio il sell out di articoli per il bagno, i capelli, il cambio pannolino, l’idratazione della pelle e il massaggio.

a.b.
stats