L'opening era previsto ad aprile 2020

La Samaritaine rimanda l'inaugurazione al 2021

C'era grande attesa per la riapertura del grande magazzino parigino La Samaritaine di proprietà di Lvmh, che dopo tanti mesi di lavori e investimenti per 750 milioni di euro, avrebbe dovuto riaprire i battenti lo scorso aprile, dopo essere rimasto chiuso per ben 15 anni. Ma l'emergenza sanitaria impone una nuova programmazione e la data slitta al 2021, probabilmente agli inizi di febbraio. 

I lavori di ristrutturazione sono bloccati dallo scorso marzo e il calo dei consumi, unito alla scomparsa dei turisti internazionali, non sono un incentivo ad affrettare il vernissage.

Per questo sembra che il gruppo abbia intenzione di scartare l'ipotesi di rimandare l'opening in autunno, per giocare le sue carte nel 2021, a febbraio, momento che tra l'altro coincide con le vacanze del Capodanno cinese. 

La Samaritaine occupa 70mila metri quadrati e affianca negozi, abitazioni, asili, hotel di lusso e uffici. Per motivi di sicurezza, legati al contenimento del Covid-19, il complesso ripenserà anche alcuni progetti (bancomat, camerini, percorsi), per tutelare la sicurezza del personale e dei clienti.

c.me.
stats