ma alla borsa di madrid la performance è negativa

Inditex: nei nove mesi vendite +37% e crescita triple digit dell'utile

A fronte della soddisfazione del patron Amancio Ortega e del nuovo ceo Óscar García Maceiras, qualche perplessità da parte degli analisti, che si ripercuote sull'andamento odierno del titolo alla Borsa di Madrid, in flessione di oltre il 4% intorno alle 15.30.

Eppure i risultati di Inditex nei nove mesi compresi tra il primo febbraio e il primo ottobre 2021, sono brillanti, con vendite salite a 19,33 miliardi di euro (+37%), l'e-commerce in volata del 28% (e addirittura del 124% sullo stesso periodo del 2019) e un utile netto che si è portato a 2,5 miliardi di euro, con un balzo del 273%.

A frenare l'entusiasmo degli analisti è il margine lordo al 59%, aumentato di un solo punto e con la prospettiva di attestarsi nel fiscal year al 57,5%, ma anche la variante Omicron rappresenta un'incognita non da poco.

Ortega non si scompone: «Questi risultati - dice - dimostrano ancora una volta la solidità del nostro modello di business, oltre alla qualità e all'impegno dei nostri team, senza contare la strategia di integrazione tra store fisici e online, che sta funzionando bene».

La generazione di cassa ha stabilito un nuovo record, attestandosi a 9,57 miliardi di euro, mentre focalizzando l'attenzione sul terzo trimestre si nota una progressione del fatturato del 21% sul 2020 e del 10% sul 2019. Nonostante il calo dell'11% dei negozi aperti, inoltre, le vendite instore hanno superato quelle di due anni fa.

Tra gli highlight del marchio ammiraglio Zara nel Q3 spiccano il lancio della linea sportiva Zara Athleticz e la limited edition realizzata con Charlotte Gainsbourg, mentre recentemente (il 6 dicembre) ha debuttato l'AZ Collection, frutto di una colab con il fashion brand coreano Ader Error.

Un comunicato fornisce alcune informazioni sull'inizio del quarto trimestre: tra il primo novembre e il 10 dicembre il sell out ha messo a segno un +33% e un +10% rispetto al 2019.

A fine ottobre le vetrine delle insegne di Inditex (tra cui Massimo Dutti, Pull&Bear e Oysho) erano 6.657, tra cui 179 nuovi avamposti in 39 mercati.

Alla voce sostenibilità, va detto che Inditex ha totalizzato un punteggio di 75 su 100 nel recente S&P Global Corporate Sustainability Assessment ed è una presenza fissa nel Dow Jones Sustainability Index. Ha inoltre donato 2,5 milioni di euro a Medici Senza Frontiere, per il quale sono stati raccolti dal 2008 29 milioni di euro.

Il 2022 sarà un anno di svolta, con Marta Ortega Pérez, figlia del fondatore, che salirà al vertice insieme a Óscar García Maceiras e il passo indietro di Pablo Isla.

Nella foto da Instagram, un modello della linea Zara Atelier
a.b.
stats