Ma il "toccare con mano" sarà ancora necessario

Saks: nuova strategia di buying con NuOrder. Già 150 brand partner sul marketplace B2B

Lo scorso gennaio Saks Fifth Avenue aveva annunciato un progetto pilota con NuOrder per digitalizzare il suo processo di gestire gli ordini, ma il Covid-19 ha spinto il department store ad accelerare sulla partnership portando già 150 top brand ad aderire alla piattaforma creata dal markeplace B2B.

Attualmente, secondo quanto riportato da wwd.com, sono già 150 i brand clienti di Saks, tra cui Christian Louboutin, Balenciaga, Theory, Rag & Bone, Burberry e Balmain, ad aver scelto gli strumenti tecnologici offerti da NuOrder per la gestione degli ordini.

Si tratta per il momento di una percentuale ridotta, ma il department store di attende che entro la fine dell'anno - con il perdurare delle restrizioni in termini di spostamenti - molti dei clienti di moda uomo, donna e bambino finiranno con l'optare per la piattaforma digital per la campagna acquisti.

La collaborazione con NuOrder consente a Saks di ridurre i tempi e i costi di viaggio necessari per visitare le showroom, ma non si tratterà di un sostituto tout court del vecchio modo di fare acquisti, basato su relazione personali e sul "toccare con mano" le collezioni.

«La nostra intenzione è di tornare comunque nelle showroom appena possibile - ha detto a wwd.com Will Cooper, senior vice president and general merchandise manager for women's shoes, handbags and accessories di Saks -. L'apporto tecnologico non ci impedirà di fare ancora gli ordini di persona: ovviamente gli stilisti più strategici per il business saranno ancora visitati».

Oltre a Saks anche Bloomingdale's e Nordstrom hanno scelto di utilizzare la piattaforma di NuOrder, mentre Neiman Marcus ha stretto una partnership con Joor, l'altro player che con NuOrder domina il mercato delle showroom digitali.

an.bi.
stats