Fra i top 50 bruciati 19 mld causa Covid

Vola Gucci (quasi 16 miliardi), primo brand in Italia. Ma non basta essere fashion per avere successo

Rispetto al 2019, il valore dei top 50 brand italiani a gennaio 2020 è cresciuto del 6%, ma causa Covid-19 da inizio anno c’è già stata una perdita (-14%). Sono alcune delle evidenze che emergono dall’analisi di BrandFinance Italy sul valore trademark (immagine e reputazione) dei principali marchi italiani e che vede Gucci in testa alla classifica.

La società di consulenza, specializzata nella valutazione economica dei brand, evidenzia che Gucci ha registrato una crescita da 12,6 miliardi agli attuali 15,9 (+26%), mettendo ben 5,3 miliardi di distanza tra sé e Enel, secondo classificato.

La Brand Finance Italy 50 2020 è composta soprattutto da brand del lusso, in particolare di abbigliamento (ben 11 su 50 totali). Oltre a Gucci, nella top ten compaiono Prada (nono, grazie a una valutazione 3,7 miliardi, in riduzione del 2,2% sul 2019) e Ray-Ban (gruppo Luxottica), che mantiene la decima posizione, grazie a una crescita dell'11,9%.

Si fermano a un soffio dalla top ten Armani e Bulgari, rispettivamente in 11esima e 12esima posizione. Confermano la presenza in top 50, ma scendono di graduatoria, nomi illustri come Moncler (da 15esimo a 17esimo), Bottega Veneta (da 22esimo a 27esimo) e Valentino, che perde ben 13 posizioni, passando dal 21esimo al 34esimo posto.

In calo ma di poco Salvatore Ferragamo e Gruppo Veronesi, mentre recupera due gradini nella top 50 e si porta in 42esima postazione Versace. La presenza del lusso in classifica si chiude con il brand di eyewear Oakley, 43esimo.

Brand Finance ha, tuttavia, stimato che già nel primo semestre 2020, a causa del Covid-19, il buon incremento si è trasformato in una perdita di valore di circa il 14%, pari a 19 miliardi rispetto a gennaio. In particolare, l'attuale impatto economico negativo del coronavirus potrebbe essere particolarmente alto per il settore abbigliamento, con una perdita stimata intorno al 20% del trademark value.

 

 

an.bi.
stats