Mercato in crescita a 76 miliardi

È denim domination: il mondo del jeans protagonista di trend, acquisizioni e nuove linee

Secondo i dati raccolti dalla piattaforma di ricerca Stylight, il mercato globale del denim supererà entro il 2026 i 76 miliardi di dollari. Un dato che non sorprende, a giudicare dal grande dinamismo che si sta creando intorno a questo materiale, protagonista negli ultimi mesi non solo sulle passarelle, ma anche oggetto di acquisizioni di filiera e di nuovi lanci da parte di aziende che lo hanno riscoperto.

Che il mercato si stia preparando per il ritorno in grande stile del denim si è capito con le sfilate dedicate alla primavera-estate 2023: Tagwalk, un’altra piattaforma che mappa e analizza le fashion week internazionali, rivelandone dati e statistiche, ha evidenziato che, tra i brand che hanno preso parte alle settimane della moda dell’ultimo fashion month dedicate alle novità della prossima estate, il 51% ha incluso il denim nelle collezioni, e il 25% ha optato per il total denim, come dimostrano gli show visti a Milano di marchi come Diesel e Blumarine (nella foto di apertura, un particolare della sfilata).

Ma il fenomeno non si è limitato alle passerelle e ha contagiato anche i business plan delle aziende, che hanno rimesso al centro delle loro strategie gli intramontabili jeans. Un esempio tra tutti Moschino, che fa capo al gruppo Aeffe, che ha appena presentato la nuova linea di ready to wear e accessori M05CH1N0 JEANS (nei negozi da maggio 2023), ispirata alla tradizione, alla storia e alla cultura del denim.

Andando ancora più a monte della filiera, anche Gruppo Florence, polo produttivo integrato italiano del luxury fashion che ormai conta 20 aziende al suo interno, ha appena annunciato l’acquisizione della prima azienda specializzata nella lavorazione del denim, la Ideal Blue Manifatture. (foto).

Si tratta di una realtà specializzata nella lavorazione di capi in denim per la fascia lusso, che collabora con alcuni tra i più importanti brand di moda mondiali e che nei prossimi mesi, visto il ritorno in auge del denim, sarà oggetto delle richieste dei big player del settore per le loro produzioni.

Tutto questo dinamismo negli stessi giorni in cui Levi's, uno dei maggiori produttori al mondo di jeans, ha annunciato un importante cambio della guardia ai vertici con l’arrivo di Michelle Gass, che entrerà a far parte del colosso del denimwear il prossimo 2 gennaio come presidente, affiancando l'attuale ceo Chip Bergh, di cui poi prenderà anche il posto nel 2024.

Tendenze, new deal, M&A, giri di poltrone, tutte novità riguardanti il mondo del jeans che faranno sicuramente parlare parecchio nelle prossime settimane tutti gli addetti ai lavori e gli esperi del settore, che daranno appuntamento a Milano, dove il 23 e 24 novembre va in scena la nuova edizione di Denim Première Vision, che ovviamente si preannuncia più scoppiettante che mai.

an.bi.
stats