metropoli da circa 27 milioni di abitanti

Lockdown a Shanghai: il lusso ripiomba nell'incubo

Con 3.500 casi di Covid al giorno e a due settimane dal lockdown di Shenzhen, tocca a Shanghai mettere in quarantena per otto giorni, a partire da oggi, metà della metropoli da circa 27 milioni di abitanti, ossia la zona a Est del fiume Huangpu e alcune aree nella parte Sud. Il resto della città andrà in lockdown per cinque giorni da venerdì prossimo.

Come ricorda wwd.com, nella zona Est - dove sono stati registrati ieri poco meno di 1.500 casi - si trova il distretto del Pudong con il Luijazui Central Business District, che rappresenta il cuore finanziario della città, ma dove si concentrano anche appartamenti di lusso e shopping centre di alto livello, come lo Shanghai Ifc e l'L+ Mall, che ospita le Galeries Lafayette. Da citare anche Qiantan, area a vocazione business dove Swire Properties ha aperto a settembre il terzo hub per lo shopping Taikoo Li in Cina, vetrina per nomi come Balenciaga, Louis Vuitton ed Hermès.

Nello Huangpu District, che si colloca tra le zone a medio rischio, si annoverano luxury mall e retailer come K11, Daimaru Department Stores e Lane Crawford, solo per citare alcuni nomi: inutile dire che retailer e brand vivono con estrema preoccupazione questa fase, dopo che l'incubo di due anni fa sembrava un brutto ricordo.
A cura della redazione
stats