Netcomm Focus Fashion&Lifestyle

Antonioli: «Ngg tocca i 200 milioni di euro e lancia un nuovo marchio»

«Il legame tra moda e il digital ormai è indissolubile. Direi che non è un problema sono due mondi sempre in movimento». E di iperattività Claudio Antonioli se ne intende: l'e-commerce dell'omonimo multimarca vale già il 70% delle vendite e il suo New Guard Group si appresta a chiudere il 2018 a quota 200 milioni di fatturato e a lanciare l'anno prossimo un nuovo marchio con la deejay Peggy Gou.

Sono queste le principali novità che riguardano l'attività imprenditoriale di Antonioli, svelate dal diretto interessato durante il suo intervento a tutto tondo su retail, digital, innovazione streetwear e scouting all'interno del Netcomm Focus Fashion&Lifestyle, organizzato con Fashion.

«Per quanto riguarda Ngg - ha dichiarato Antonioli - tutto sta avvenendo in maniera spontanea, a cominciare da dall'aggregazione dei marchi. Per primo Marcelo Burlon, poi Off-White c/o Virgil Abloh, ma il progetto non si è fermato. Nel 2018 tutti i nostri sei brand insieme fattureranno 200 milioni di euro e dall'anno prossimo lanceremo anche un nuovo progetto con la deejay Peggy Gou».

«Forse - prosegue l'imprenditore - uno degli aspetti più positivi della digitalizzazione e della moltiplicazione delle piattaforme di vendita e comunicazione è che ha introdotto molta più libertà e dinamismo in questo settore. Anche i risultati che stiamo ottenendo sia come Antonioli sia come Ngg, sono frutto del dinamismo».

La boutique Antonioli è stata fondata nel 1985, l'e-commerce è arrivato nel 2008 e in 10 anni è riuscito a rappresentare il 70% del business. «Ormai sono diventato un e-tailer», commenta Antonioli.

Il gruppo Ngg - che Antonioli ha fondato insieme ai soci Marcelo Burlon e Davide De Giglio - deve la sua popolarità al successo di marchi streetwear come Marcelo Burlon County of Milan, Palm Angels e soprattutto Off-White, ma della sua scuderia fanno parte anche Alanui, A_Plan_Application, Heron Preston, Ben Taverniti Unravel Project.

an.bi.
stats