Nuove strategie

Continua la metamorfosi di Clan Upstairs: arrivano l'area dedicata a Philosophy e gli eventi inclusivi

All'interno di Clan Upstairs si è sviluppata una factory dedicata alle idee, alla comunicazione e ai nuovi linguaggi: i proprietari Fabio Bisogno e Sarah Spaak continuano a diversificare l'offerta dello store multibrand in via Pontaccio 15 a Milano. L'ultima novità in ordine di tempo è la decisione di dedicare un’area esclusiva alle collezioni dell’etichetta Philosophy di Lorenzo Serafini.

Una boutique all’interno di una boutique detta la linea che intende seguire in futuro Clan Upstairs, ovvero creare una maggiore sinergia tra il negozio multimarca e le aziende, con lo scopo di condividere reciproche necessità e obiettivi, veicolando identità e valori per instaurare una relazione più diretta con il consumatore finale.

Ma in questi ultimi mesi all'interno di Clan Upstairs ha preso vita una vera e propria factory, che ha come obiettivo proporre iniziative pensate come momenti di incontro e condivisione. 

Molte di queste attività inclusive ruoteranno intorno a un déhors e a un piccolo caffè, nascosto da un green wall. Lo spazio si presta per accogliere appuntamenti diversi, come la serata Club, organizzata una volta al mese da maggio a settembre (ma tornerà), e la Yoga Experience, una masterclass mattutina di gruppo, testata da maggio a luglio: dedicata agli appassionati della disciplina, probabilmente verrà riproposta.

 

Fanno parte del nuovo corso voluto da Fabio Bisogno anche iniziative di valore e progetti di sensibilizzazione, legati al sociale, per dar voce a tematiche attuali. Primo partner di questa iniziativa è Ara Lumiere, un collettivo di designer fondato da Kulsum Shadab Wahab, ceo dell’ONG Hothur Foundation, composto da donne sopravvissute all’attacco di acidi.

 

A sostegno del brand il concept store ha ospitato, dal 17 al 23 settembre, una speciale mostra fotografica del fotografo svedese Björn Wallender che, attraverso una serie di ritratti con protagonisti i volti delle survivors, cattura la forza e il coraggio femminile, lo splendore della rinascita e della vita.

an.bi.
stats