Obiettivo 2022 triplicare le vendite

Lampoo fa tappa a Londra: uno store e nuovi uffici per farsi conoscere al pubblico (e ai venture capital)

Con l’obiettivo per il 2022 di triplicare le vendite rispetto all’anno precedente, la piattaforma online dedicata alla moda second hand di lusso Lampoo fa un doppio investimento sul mercato britannico, aprendo un nuovo headquarter a Londra in Bond street e un flagship store fisico in King’s Road.

Per la piattaforma, fondata nel 2019 da Enrico Trombini, si tratta del secondo opening fisico dopo quello in Brera a Milano dello scorso anno. La scelta di insediarsi sul mercato inglese con una sede ad hoc e un nuovo team dedicato (25 dipendenti in tutto) è strategica per lo sviluppo internazionale del brand.

«La presenza nel Regno Unito - commenta Enrico Trombini - è per noi strategica su più fronti. Da una parte questo non è il più grande mercato della moda di lusso in Europa, e quindi costituisce un bacino ideale per una realtà come la nostra, che vuole essere di riferimento nello shopping second hand; dall’altra, presidiare Londra ci aiuta anche ad avvicinarci al più grande e più attivo mercato di Venture Capital in Europa».

Lo sviluppo internazionale non è l’unica strada percorsa per dare impulso alla crescita di Lampoo. Strategiche sono anche le partnership come quella con Camera Buyer Italia, annunciata da qualche mese e ormai entrata nel vivo.

Realtà come Spinnaker, Tessabit, Nugnes, Julian Fashion Duca D’Aosta hanno aderito al programma di re-sale offerto da Lampoo e ora all’interno dei loro negozi i clienti possono rivendere i loro capi, ottenendo in cambio un buono acquisto da spendere nel negozio stesso.

an.bi.
stats