Offerta più che doppia rispetto alla base d'asta

Moncler paga 2,5 milioni l'anno per entrare in Galleria a Milano

Dopo la gara pubblica, lo spazio Urban Center in Galleria Vittorio Emanuele a Milano è stato assegnato provvisoriamente a Moncler, che ha offerto 2,5 milioni di euro di canone annuo a fronte di una base d'asta di 1,2 milioni di euro.

Intanto la Giunta ha approvato le linee di indirizzo per un nuovo bando di gara per i locali attualmente in uso agli esercizi commerciali Il Salotto e La Locanda del Gatto Rosso.

Contemporaneamente è  stata anche rinnovata per altri 12 anni la concessione d'affitto per il locale Cafè Restaurant e Galleria, dopo un'approfondita istruttoria che ha confermato la storicità dell'attività, presente in Galleria con la stessa insegna dal 1968.

L'aggiudicazione dell'Urban Center a Moncler è provvisoria. Prima della stipula definitiva del contratto, che durerà 18 anni, si apre una fase istruttoria che comprende i controlli da parte dell'Amministrazione nei confronti della società vincitrice del bando.

L'offerta economica è stata accompagnata da un'offerta tecnica (descrizione dell'offerta merceologica), che ha visto il marchio guidato da Remo Ruffini realizzare 58 punti su un massimo di 60.

L'offerta comprende un importante rinnovo dei locali, da gestire in coordinamento con la Soprintendenza.

A cura della redazione
stats