omnicanalità

Pisa Orologeria lancia Pisa Circle

Non tutto il male viene per nuocere. In una situazione a dir poco incerta dell'economia mondiale, la scelta di Pisa Orologeria è di reagire puntando su Pisa Circle, nuova sezione online sul sito pisaorologeria.com, che si presenta come una ricca vetrina digitale, per poter soddisfare gli appassionati in qualsiasi momento e ovunque nel mondo.
 

Un processo di digitalizzazione, quello di Pisa Orologeria, già iniziato già da tempo ma che non preclude il contatto umano: è ancora questo il fulcro dell'attività di una realtà attiva dal 1940, che su Pisa Circle offre un'ampia selezione di oltre 2mila prodotti di più di 30 brand di alta orologeria, gioielleria e accessori.

L'a.d. Chiara Pisa parla di «un cambiamento epocale che andava affrontato, tenendo ben presente quel tocco umano che da sempre contraddistingue la nostra azienda. Abbiamo approfittato della pausa dei mesi scorsi per lavorare a tempo pieno a questo progetto, che seguendo il motto "Entra nel nostro mondo senza uscire dal tuo" permette ai visitatori di passeggiare virtualmente davanti alle vetrine di Pisa Orologeria».

La fase di sviluppo «è durata qualche mese e ha conciso con la presa di coscienza del grande successo dei canali digitali. Monitoreremo tutte le nuove possibilità che si creeranno per migliorare e aggiornare questa piattaforma, un esempio dell'attenzione che riserviamo alle nuove tecnologie, con la volontà di offrire il miglior servizio possibile alla clientela».

L'obiettivo è quello di replicare sul web ciò che si prova entrando nel negozio di via Verri, in pieno Quadrilatero milanese: una volta individuato un articolo di interesse, con pochi e semplici click si possono chiedere più informazioni e fissare un appuntamento telefonico, virtuale o in boutique.

«Pisa nacque come laboratorio - ricorda l'a.d. -. Un luogo dove le idee prendevano forma mediante il confronto. A 80 anni di distanza seguiamo ancora la medesima filosofia, in base alla quale il negozio non è solo un luogo di trattativa commerciale ma di condivisione di opinioni, esperienze e idee».

Il punto vendita fisico «è molto importante per noi, in quanto presenta caratteristiche sensoriali uniche e non replicabili: dal profumo, al peso di un orologio al polso», sottolinea Chiara Pisa e conclude: «L'online al giorno d'oggi di sicuro agevola, velocizza e semplifica la consultazione a distanza, aiuta a farsi un'idea preliminare, ma senza sostituirsi alla boutique. Diciamo che i due canali si completano l'uno con l'altro».

a.c.
stats